Archivio categoria: Ultimissime

Firmata la mozione di sfiducia al presidente Fontana

31 Luglio 2020 di fabio pizzul

I gruppi consiliari del Partito Democratico, del Movimento Cinque Stelle, dei Lombardi Civici Europeisti e di Azione, che siedono nei banchi di opposizione in Consiglio regionale della Lombardia, hanno condiviso il testo della mozione di sfiducia al presidente della Giunta Attilio Fontana. Il testo è stato firmato da 29 consiglieri dei gruppi suddetti e sarà discusso alla prima seduta utile del Consiglio regionale.

I gruppi di opposizione imputano a Fontana:

–             le “allarmanti sottovalutazioni del rischio e l’incapacità amministrativa con la quale è stata gestita l’emergenza coronavirus”;

–             l’adozione da parte del presidente Fontana e della giunta regionale “di atti e provvedimenti del tutto inefficaci a fronteggiare la grave emergenza in atto”;

–             la mancanza di trasparenza e le bugie dette dal presidente Fontana in merito alla vicenda della fornitura di camici da parte di un’azienda riconducibile a suoi familiari;

–             la perdita di credibilità della Regione stessa a causa della rottura del rapporto di fiducia tra il suo presidente e i cittadini.

Per queste ragioni i consiglieri sottopongono al Consiglio regionale, ai sensi dell’articolo 26 dello Statuto di Autonomia regionale la mozione di sfiducia al presidente Fontana che, se approvata, comporterebbe la caduta della Giunta regionale e il ritorno al voto.

Mi auguro che, da qui all’inizio di settembre, anche il rappresentanti di +Europa Michele Usuelli e Italia Viva Patrizia Baffi possano sottoscrivere e sostenere la mozione di sfiducia. Usuelli ha chiesto qualche giorno per poter proporre modifiche al testo, Baffi aveva annunciato di non intendere appoggiare una mozione di sfiducia, ma spero stia riflettendo.

Dal punto di vista pratico, sono convinto che la mozione compatti la maggioranza e allontani la possibilità che parta la Commissione d’inchiesta su Covid-19, ma è solo uno dei fronti aperti che minano le fondamenta della Giunta Fontana.
Personalmente lavoro perché questo governo regionale cada al più presto: la credibilità (politica) del presidente e della sua squadra ormai è davvero bassa ed è meglio per tutti voltare pagina.

Prolungamento M2, manca solo Regione Lombardia

30 Luglio 2020 di fabio pizzul

Per la M2 a Vimercate manca all’appello solo Regione Lombardia.

In un pacchetto di investimenti da 3 miliardi di euro che ha finanziato di tutto, dalle rotonde in aperta campagna alle asfaltature di strade, dalle piste ciclabili alla manutenzione di gallerie, la Regione non ha trovato nel suo bilancio un milione di euro per completare il progetto definitivo del prolungamento della metropolitana da Cologno Nord a Vimercate.

Come Gruppo del Pd abbiamo insistito in tutti i modi, presentando proposte precise, ma anche questa volta non c’è stata alcuna risposta.
Eppure, i comuni della provincia di Monza e Brianza e della Città Metropolitana interessati dal progetto e il Comune di Milano hanno messo a bilancio le risorse necessarie al completamento della progettazione.
Ora manca solo la quota di Regione Lombardia, senza la quale è impossibile affidare a Mm l’incarico di realizzare il progetto definitivo.
Non ci arrendiamo di certo: il prolungamento della metropolitana è un obiettivo importante per Monza e Brianza, come per Milano e tutta la zona nord-est: continueremo a lavorare per raggiungere questo risultato.

Vogliamo risposte e… la Commissione d’inchiesta

24 Luglio 2020 di fabio pizzul

I cittadini e le imprese lombarde si sono sentiti abbandonati nei mesi scorsi e la fiducia in chi amministra la Regione è colata a picco. In occasione dell’assestamento di bilancio vogliamo sottolineare che le istituzioni si devono mettere in discussione e per questo chiediamo con forza l’attivazione della commissione d’inchiesta sul Covid-19, che la maggioranza tiene tutt’ora bloccata. Il Pd ha presentato più di mille emendamenti al bilancio per dire che ‘da qua noi non ci schiodiamo se voi non ci garantite che la commissione possa partire’. Ai lombardi bisogna garantire la conoscenza di ciò che è accaduto, non per fare processi sommari o per condannare qualcuno ma per capire quali sono stati i problemi e come si possono risolvere. La seconda linea di impegno è quel che riguarda il prendersi cura della Lombardia e dei lombardi, e le nostre proposte vanno nell’ottica di metterci al loro fianco, di far sì che non si sentano più lontani da istituzioni che si sono arroccate a Palazzo Lombardia e che non hanno saputo dare risposte. Questo è l’atteggiamento del Partito Democratico, fermo ma costruttivo, e vedremo se questa maggioranza che ha ormai perso la fiducia dei cittadini saprà mettersi in ascolto delle nostre proposte.

Nuova ordinanza regionale: stop mascherine all’aperto

15 Luglio 2020 di fabio pizzul

La nuova ordinanza regionale, valida fino al 31 luglio, prevede l’obbligo della mascherina all’aperto solo qualora non sia possibile osservare il distanziamento. Qui di seguito il testo e il relativo allegato.

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio

29 Giugno 2020 di fabio pizzul

La Giunta regionale ha pubblicato una nuova ordinanza in cui conferma l’obbligo di mascherina (almeno) fino al 14 luglio prossimo.
Personalmente credo che si tratti di una scelta corretta: è vero che le mascherine vengono utilizzate in modo, per lo meno, creativo e fantasioso, ma il messaggio che sarebbe derivato da un’eventuale revoca dell’obbligo all’aperto sarebbe stato eccessivamente rassicurante e foriero di atteggiamenti ancora meno prudenti.

Nell’ordinanza si specifica che “la ripresa degli sport di contatto è prevista a decorrere dal 10 luglio, previo il verificarsi delle condizioni previste dalla lettera g) dell’art. 1 del D.P.C.M. dell’11 giugno 2020”, ovvero che Regioni e
Province autonome, d’intesa con il Ministero della Salute e dell’Autorità di Governo delegata in materia di sport, abbiano preventivamente accertato la compatibilità delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida dello
stesso D.P.C.M.

Infine, l’ordinanza prevede la riapertura di discoteche e sale da ballo dal 10 luglio. L’attività del ballo sarà consentita esclusivamente negli spazi all’aperto.

Via libera dal 1 luglio, invece, a congressi e manifestazioni
fieristiche.

Qui di seguito la nuova ordinanza e l’allegato tecnico.

Radicarsi nel nuovo

19 Giugno 2020 di fabio pizzul

Un gruppo di cittadine e cittadini milanesi appartenenti a diverse confessioni cristiane ha condiviso in queste settimane segnate dalla pandemia da Covid-19 alcune riflessioni.
L’idea è quella di elaborare la fatica e la sofferenza, ma anche di scovare l’eventuale oro presente in queste giornate, pur nella consapevolezza che bisogna scavare per trovarlo.
Credo siano riflessioni stimolanti e profonde. Buona lettura.

Sostegno ai sindacati che hanno manifestato per le RSA

16 Giugno 2020 di fabio pizzul

“Diamo pieno sostegno alla manifestazione dei sindacati che questa mattina hanno manifestato in piazza Città di Lombardia, sotto la sede della Regione, per chiedere un cambio di politiche da parte della giunta Fontana perché non si ripeta quanto è successo con l’emergenza Covid. I sindacati hanno giustamente indicato le RSA come un punto estremamente debole e hanno ragione. In Lombardia non c’è stata solo la famigerata delibera dell’8 marzo, quella che determinava il trasferimento di pazienti nelle RSA, che noi abbiamo denunciato subito come sbagliata, ma anche la disattenzione verso strutture che erano tremendamente esposte e che non hanno avuto dalla Regione né dispositivi di protezione, né indicazioni utili a bloccare il contagio. In queste strutture c’è stata una strage, che è stata sottovalutata molto a lungo, colpevolmente, dalla Regione, che qui ha commesso forse il più grave degli errori nella gestione della pandemia.”

Lo dichiarano i consiglieri regionali del Pd Gian Antonio Girelli e Antonella Forattini che hanno portato il saluto del gruppo regionale PD alla manifestazione dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, questa mattina in Piazza Città di Lombardia.

Le norme in vigore dal 15 giugno (fino al 30 giugno)

13 Giugno 2020 di fabio pizzul

Qui i nuovi provvedimenti in vigore dal 15 giugno, nell’ordine:
– il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
– l’Ordinanza regionale;
– l’allegato all’ordinanza stessa.
Per quanto non specificato dall’Ordinanza, valgono le norme del DPCM.
L’allegato indica le procedure da seguire nei diversi settori.

ATTENZIONE! I MODULI DA FAR FIRMARE PER I CENTRI ESTIVI SONO CAMBIATI RISPETTO ALLA PRECEDENTE ORDINANZA.