Archivio categoria: Covid-19

Gallera dixit, virus fluxit

24 Maggio 2020 di fabio pizzul

Tornato in videoconferenza stampa dopo qualche giorno di avvicendamento con altri assessori, il titolare del welfare lombardo non ha perso occasione per farsi notare.
La sua versione dell’indice di contagio ha lasciato letteralmente senza parole chi lo ascoltava.
Prima di lasciarvi all’ascolto dell’infortunio dell’assessore (con a fianco un attonito direttore di Lombardia Notizie) e alla successiva lettura dei miei commenti, vi traduco il titolo: Gallera ha parlato, il virus si è diffuso.

continua a leggere »

Pensare al futuro in tempi di Covid-19

23 Maggio 2020 di fabio pizzul

A chiusura dell’anno formativo della Scuola di formazione socio-politica della Diocesi di Milano, l’arcivescovo Delpini ha dialogato con Ivo Lizzola e Mauro Magatti sulle prospettive necessarie per costruire un futuro dopo l’epidemia. E’ un video di un’oretta, guidato da don Walter Magnoni. Se avete voglia di riflettere, ve lo consiglio.

Sicomoro: fase 2 tra speranze e paure

22 Maggio 2020 di fabio pizzul

Sul nuovo numero de “Il Sicomoro”:
– Una nuova fase, dare fiducia per superare le paure
– Libertà di culto e protocolli – intervista a Stefano Ceccanti
– Librerie per il rilancio – Franca Galimberti (Ancora store)
– Negozi di vicinato. anima del quartiere Isola – Biare Salina (quartiere Isola)
– Strategie 2020, per una città nuova? – Luca Costamagna (assessore Municipio 3 Milano)
– Nessuno si salva da solo – Federico Baio
– Orientamento matricole: istruzioni per l’uso – Marta Magnani
– Il virus che svela le ipocrisie – Paolo Danuvola

Sicomoro-n.7-del-21-maggio-2020.pdf

Commissione d’inchiesta Covid: nuova fumata nera

20 Maggio 2020 di fabio pizzul

La maggioranza ha impedito anche oggi l’avvio della Commissione d’inchiesta sull’emergenza Covid-19 in Lombardia nascondendosi dietro l’autocandidatura del consigliere Michele Usuelli di +Europa-Radicali. A fronte dell’indicazione del nome di Jacopo Scandella come proposta delle minoranze, la maggioranza ha preferito ritardare ancora l’avvio dei lavori della commissione facendo mancare il quorum necessario per l’elezione dell’esponente democratico. Ricordiamo che l’indicazione delle minoranze era stata chiara e univoca fin dalla prima seduta per l’elezione del presidente, in quell’occasione era emerso il nome di Scandella come indicazione unica e unitaria delle minoranze. Le legittime aspirazioni personali del consigliere Usuelli che, dopo aver promosso una raccolta di firme a suo sostegno tra i medici lombardi, ha ritenuto di proporre se stesso come presidente, non cambiano di una virgola la sostanza politica della vicenda: Scandella è e rimane il candidato delle minoranze, con buona pace di altre aspirazioni personali. Auspichiamo che la tattica dilatoria della Lega possa fermarsi dinanzi all’evidenza di una candidatura che per profilo, provenienza territoriale e garanzia di correttezza istituzionale non può ricevere alcuna contestazione. Martedì prossimo, quando la Commissione verrà riconvocata, ci attendiamo che la maggioranza lasci da parte l’ipocrita e inaccettabile veto nei confronti delle scelte della minoranza e dia il via libera ai lavori con l’elezione di Scandella.

Seguo le regole, ma fino a quando?

18 Maggio 2020 di fabio pizzul

A proposito di lockdown strisciante, vi propongo la storia di un cittadino che coscienziosamente si è sottoposto a un autoisolamento molto rigoroso e, dopo oltre un mese, deve ancora fare i conti con una vigilanza sanitaria territoriale che pare un po’ approssimativa.
Tracciare l’epidemia e isolare i nuovi possibili casi sono elementi fondamentali per la riuscita della fase 2. La vicenda di M.A. non ci lascia tranquilli. E credo che, come vi dicevo, non sia certo un caso isolato. Prono a raccontarne altri, se me li segnalate.

continua a leggere »

Il lockdown strisciante

18 Maggio 2020 di fabio pizzul

Il lockdown con oggi potrebbe diventare solo un ricordo, ma i rischi non mancano. Come ricordano gli esperti, dipenderà in larga parte da noi e da come sapremo rispettare le regole che ci sono state affidate.
C’è un altro rischio latente: il lockdown nascosto o strisciante.
Riguarda migliaia di persone e potrebbe crescere ulteriormente.

continua a leggere »

Ragazzi disabili e Fase 2 – Tanti problemi aperti

17 Maggio 2020 di fabio pizzul

In questi mesi di blocco delle attività didattiche educative ed assistenziali, i bambini e i ragazzi disabili sono stati molto penalizzati e il carico delle loro famiglie è pesantemente aumentato. La fase 2 per molti sarà una sorta di liberazione, ma per questi ragazzi e le loro famiglie è ricca di incognite. In regione abbiamo chiesto che la Commissione sanità e welfare si occupi di queste problematiche per sollecitare l’assessorato competente a prendere misure di sostegno alle famiglie e di coordinamento dei comuni. Sono temi molto delicati e urgenti da affrontare.
Rilancio, per questo, un contributo che mi è arrivato dall’Associazione genitori de la Nostra Famiglia.
L’ho già girato ai consiglieri del PD che si occupano di questi temi, ma credo sia importante condividerlo anche con voi.

continua a leggere »