1 commenti su “Nuovo podcast “Dialoghi a Nordovest”

  1. Luigi Massari

    Penso che in molti abbiano già capito la modifica del titolo del podcast; ed io lo condivido.
    Gli esempi da te citati: trasporti, sanità, alimentari ed agricoltura (ma anche molti altri) non vengono percepiti da numerose persone; tutto viene dato per ovvio e scontato, direi acquisito per scelte nazionali (e non europee).
    La superficialità di valutazione da parte delle persone, unita ad una propaganda urlata (inutile e dannosa), porta a valutazione errata sull’Unione Europea.
    Solo chi ha dimestichezza, o comunque ha a che fare con le attività europee, ha una visione più larga ed a più lungo termine.
    Per i cattolici, che purtroppo in molti casi non approfondiscono neppure le ripetute riflessioni ed indicazioni di Papa Francesco, la stanchezza di troppe parole urlate dai politici porta ad una disaffezione al voto. E’ importante, e ci sono casi positivi di ripresa anche in ambienti apparentemente “intorpiditi”, far conoscere meglio cosa vuol dire essere europei, anche a chi non conosce o non vuole riconoscere la storia passata.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *