La Lombardia accogli il Giro, anzi, “i” Giri d’Italia

24 Maggio 2022 di fabio pizzul

Nella giornata in cui in Giro d’Italia arriva in Lombardia con una delle tappe più attese e impegnative di questa edizione, la “Sforzato wine stage” che prevede la scalata di passo Crocedimini, Mortirolo e Santa Cristina, vorrei spendere qualche parola per un altro giro ciclistico approdato domenica scorsa in regione: il Giro d’Italia di handbike.
Domenica sono passato a Meda durante la terza tappa del Giro, che ha visto la partecipazione di oltre 90 atleti di handbike, la specialità paralimpica che è stata portata a conoscenza da Alex Zanardi, cui va un affettuoso pensiero.

Un clima festoso, che ha coinvolto anche numerosi bambini delle scuole di Meda, ha accolto gli atleti che, nonostante il caldo afoso di un maggio anomalo, si sono sfidati sul circuito da 5 chilometri e mezzo ottimamente allestito dall’organizzazione.
Dal punto di vista agonistico, la gara è stata dominata da D’Onofrio Alessandro (MH4) dopo 9 giri per un totale di 44 km su un circuito di 5,3 km percorsi in un’ora e 9 minuti.
Maglie rosa Teleflex conquistate da: Giuseppe Uberti(MH1); Manolo Simeoni(MH2); Loreto Di Loreto (MH3); Fatmir Kruezi (MH4); Mirko De Cortes (MH5); Alberto Glisoni (MHO); Natalia Beliaeva (WH1); Teresa Angela De Gregorio (WH2); Rita Cuccuru (WH3); Grazia Colosio (WH4).
Le sigle identificano le diverse categorie di handbike a seconda della disabilità.
Maglia bianca G3 Officine meccaniche saldamente sulle spalle di Andrea Pogliani (MH3) il 27enne di Meda e Maglia bianca open al 18enne brianzolo Andrea Villa.

Maglia nera PMP a Giannino Piazza (MH1); Maglia rossa San Marino Mail all’Active Team La Leonessa, quale team più veloce.
Un’ottima organizzazione e un progetto che merita di venire sostenuto perché diventi un riferimento per una disciplina in crescita come l’handbike.

La quarta tappa del Giro Handbike 2022 si correrà a Udine domenica 19 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.