2 commenti su “Sanità: un’occasione persa

  1. Luigi Massari

    condivido quanto detto nel tuo intervento.
    Già prima della pandemia da Covid19 le persone (pazienti sanitari, personale medico ed infermieristico; paramedici) erano insoddisfatte della sanità lombarda: tempi di attesa e prenotazioni troppo in là nel tempo e troppo spesso demandate agli ospedali o strutture private convenzionate (per le urgenze bastava …. pagare!); poche strutture locali e mancanti di reparti.
    Con la pandemia i tempi di attesa si sono quadruplicati (almeno nei casi da me sperimentati o conosciuti).
    Le persone, spesso anziane, hanno bisogno di strutture sanitarie, ma soprattutto di medici vicini, e troppo spesso questo non è possibile.
    Le scelte fatte nei decenni precedenti hanno portato a questi risultati negativi.

    Replica
  2. Luisa

    Caro Fabio purtroppo, nonostante la vs/ns battaglia, finché non cambierà il governo della Regione continueremo ad avere questa sanità.
    Mi spiace; potevano almeno ascoltarci… nemmeno questo.
    Tutta la mia solidarietà pet il lavoro che state facendo in regione.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.