Siamo alla ri-mancia!

23 Settembre 2021 di fabio pizzul

L’avevamo battezzata legge mancia, ora come definirla? Ri-mancia?
Si tratta della legge 9 del 2020 con la quale Regione Lombardia ha stanziato quasi due miliardi di euro per gli enti locali lombardi. Fin qui tutto bene, quando arrivano soldi ai comuni come non essere d’accordo? Il problema, però, è emerso evidente una volta che si è scoperta la modalità di distribuzione di questi quattrini: nessun progetto strategico, ma centinaia di piccoli interventi localizzati per lo più in comuni “amici”. E così, con l’assestamento di bilancio del 2020, assistemmo a un diluvio di ordini del giorno che impegnavano la Giunta finanziare il marciapiede in quel comune, la tettoia in quell’altro o la rotonda in un altro ancore. Che cosa accade ora? Martedì scorso ci troviamo a dover votare una mozione in cui la maggioranza dà indicazioni alla Giunta su come spostare soldi da opere non ancora iniziate ad altri progetti in una ventina di comuni lombardi. Ancora soldi a pioggia e senza una strategia di sviluppo, altro che aticipo del PNRR, qui siamo alla ri-mancia.
Qui di seguito il mio intervento in aula.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.