Dati per la zona rossa: che cosa è successo davvero?

22 Gennaio 2021 di fabio pizzul

“Nessuna richiesta di rettifica, ma un necessario aggiornamento di un campo del tracciato , tracciato che quotidianamente viene inviato all’Istituto Superiore di Sanità”.
Lo scrive in una nota Regione Lombardia.

Questo è uno stralcio dell’allegato dell’Istituto superiore di Sanità al monitoraggio dei dati pubblicato oggi.

Come la mettiamo?
La Lombardia ha rettificato i dati o, come ha sostenuto il presidente Fontana, è l’ISS ad aver valutato in modo scorretto i dati forniti dalla Lombardia?
Nella nota c’è già una piccola marcia indietro.
Sarebbe utile capire…

Un commento su “Dati per la zona rossa: che cosa è successo davvero?

  1. Luigi Massari

    a parte il fatto che le date dovrebbero essere tutte del 2021 (e non 2020), prima di addossarsi la colpa l’un l’l’altro presentino i dati e le informazioni complete.
    Prima la causa che può aver provocato l’errore, poi (eventualmente) la ricerca del/dei colpevoli.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.