Immigrazione, i numeri del 2020

31 Ottobre 2020 di fabio pizzul

Le polemiche che stanno infuriando per il transito dall’Italia dell’autore del massacro di Nizza rischiano di riaccendere il dibattito sulla gestione dell’immigrazione nel nostro Paese.
I grandi assenti paiono i dati oggettivi. Ormai da trent’anni il Dossier statistico sull’immigrazione tenta di offrirli.
E’ stata appena presentata l’edizione 2020, ne parlo con Maurizio Bove, responsabile del dipartimento immigrazione della CISL milanese.

Un commento su “Immigrazione, i numeri del 2020

  1. Gabriele Penna

    Applausi. Mostrare i numeri reali, i processii e l’arretratezza della normativa italiana in tema di cittadinanza é la strada giusta. Permette di smascherare le ideologie xenofobe specchio delle insicurezze dei tempi. Occorre tra le priorità fare il.giusto a chi é italiano in tutto o quasi da anni, cioè migliaia di giovani che attendono la cittadinanza. Il PD deve riprendere la legge che a suo tempo buttó via miopemente. É in gioco il rispetto dell’ altro come persona.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *