Fontana ottiene la fiducia, ma inizia la fine della legislatura

8 Settembre 2020 di fabio pizzul

Oggi la maggioranza leghista che guida Regione Lombarda ha respinto la mozione di sfiducia presentata dalle minoranze. Un esito, se volete, scontato. Ma il grande nervosismo dimostrato da una maggioranza che è intervenuta con continui attacchi al governo dimostra che il presidente Fontana ha tutt’altro che il vento in poppa.
Regione Lombardia non ha gestito adeguatamente l’emergenza Covid e continua a rincorrere gli eventi: ho l’impressione che la regione sia come un treno che viaggia senza conducente. Con la mozione di sfiducia abbiamo tentato di attivare il freno di emergenza, ma la maggioranza ha preferito non usarlo. Si assumerà la responsabilità di una corsa che non ha una meta precisa e rischia di non dare sufficiente garanzie di sicurezza ai cittadini lombardi.
Due curiosità: il presidente Fontana si è votato da solo la fiducia (forse temeva di non avere abbastanza voti?) e l’esponente di Italia Viva non ha partecipato al voto (il partito si è più volte espresso a favore della sfiducia, bah!).
Qui di seguito il comunicato stampa del gruppo PD.

SFIDUCIA A FONTANA: PIZZUL (PD), “VOTO DI OGGI INAUGURA LA FINE DELLA LEGISLATURA, SI È SPEZZATO IL FILO DI FIDUCIA TRA REGIONE E CITTADINI”

“La Lombardia rimane su un treno senza conducente, come quello che si è schiantato a metà agosto a Carnate, ma il voto di oggi inaugura la fine della legislatura regionale, perché si è spezzato il filo di fiducia tra chi guida la Regione e i cittadini. In questi mesi i lombardi si sono sentiti soli e abbandonati come non era mai successo e a salvarli è stato solo il lockdown voluto dal Governo. Fontana e la sua giunta, intanto, si sono chiusi nel palazzo e hanno dichiarato a più riprese di non aver sbagliato nulla. Per quanto la legislatura regionale possa trascinarsi, nei fatti è già finita, al di là del voto espresso oggi in Aula da una maggioranza che non vuole ammettere il proprio fallimento nella gestione dell’emergenza.”
Lo dichiara il capogruppo del Pd in Regione Fabio Pizzul dopo il voto negativo della maggioranza a guida Lega, questo pomeriggio in Consiglio regionale, alla mozione di sfiducia al presidente Attilio Fontana per la gestione dell’emergenza Covid-19.
La mozione firmata dal Pd e dalle altre opposizioni è stata respinta con 49 no e 29 sì.

Un commento su “Fontana ottiene la fiducia, ma inizia la fine della legislatura

  1. Luigi Massari

    l’esempio ferroviario: il treno si è schiantato perché non “era in trazione”, altrimenti si sarebbe fermato automaticamente.
    La Regione Lombardia attualmente sta “trazionando” o è rimasta “in folle”?

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *