Ancora poca chiarezza su ospedale il Fiera

9 Giugno 2020 di fabio pizzul

Sul futuro dell’ospedale in Fiera dall’assessore Gallera poche certezze.
Oggi ho chiesto conto in aula della futura destinazione dell’ospedale, dell’eventuale necessità di altri lavori, dei costi degli stessi e del cronoprogramma per la loro realizzazione.
Le risposte non sono state esaurienti.

Gallera ha annunciato che la giunta approverà la prossima settimana un Piano  di sviluppo delle terapie intensive,  che sarà presentato al Governo e che  fa seguito al decreto nazionale che indica la necessità di sviluppare le terapie intensive in Lombardia  in ospedali dedicati, questo per non disperdere i pazienti nelle strutture  periferiche spesso non attrezzate e, in quest’ottica, prevede il mantenimento delle strutture  nate nell’emergenza a Milano e Bergamo.
Per adesso, l’assessore ha coniugato i tempi verbali al futuro, ma è necessario che questi vengano al più preso coniugati al presente.
Il Piano deve essere reso noto al più presto. Per ora è solo nel mondo delle idee.  Non è affatto chiaro, inoltre, se la struttura potrebbe già essere  immediatamente operativa  in tutta la sua capienza o per esserlo necessita di altri interventi. Mi risulta che ci siano ancora magazzini pieni di macchinari in attesa di venire installati.
Qui di seguito travate il testo dell’interrogazione Question Time che ho presentato questa mattina e che è stata scritta in collaborazione con il gruppo dei 5 Stelle. L’assessore Gallera mi ha promesso che mi avrebbe inviato il testo della risposta da lui letta questa mattina. Non appena mi arriverà, pubblicherò anche quello.

Un commento su “Ancora poca chiarezza su ospedale il Fiera

  1. Rota Angelo

    Capisco che i ruoli assegnati dai cittadini elettori sono diversi ma perché non ci mettiamo insieme e cerchiamo di dare un soluzione operativa a questa struttura per la salute di tutti?

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.