Caso camici: il presidente Fontana querela, ma deve chiarire

7 Giugno 2020 di fabio pizzul

Riporto qui di seguito un comunicato a mia firma sulla vicenda dell’acquisto di camici di protezione con affidamento diretto a una società legata alla moglie del presidente Fontana. L’acquisto si è poi trasformato in una donazione da parte della società, ma quanto verrà raccontato domani da Report su RAI3 ed è stato anticipato oggi da “Il Fatto Quotidiano” va chiarito fino in fondo. Il presidente Fontana ha annunciato querela al quotidiano e ha diffidato Report dal mandare in onda l’inchiesta.

“Il caso scoperto e sollevato da Report merita che sia fatta piena chiarezza, e lo chiediamo al presidente Fontana e all’assessore Caparini. Nel momento in cui tutti i cittadini affrontano un’emergenza sanitaria mai vista prima le istituzioni devono essere senza ombre, completamente trasparenti ed efficienti. La vicenda in questione va indubbiamente chiarita, e in modo convincente. Ora siamo di fronte, a tutti gli effetti, a una donazione, ma il fatto che Aria spa avesse agito con un affidamento diretto a un’azienda collegata al presidente Fontana non é certo segno di lucidità e buona gestione. Un vero pasticcio, nella migliore delle ipotesi, e non é certo il primo. Le cose da chiarire cominciano a diventare molte. Mi ostino a credere alla buona fede del presidente, ma la macchina regionale pare sempre più fuori controllo”.

Lo dichiara il capogruppo del PD in Regione Fabio Pizzul alla notizia dell’inchiesta della trasmissione Report di Rai3, che avrebbe scoperto un contratto di fornitura di camici ad ARIA Spa, la centrale acquisti della Regione Lombardia, da parte di un’azienda di proprietà del cognato e della moglie del presidente Attilio Fontana.

Un commento su “Caso camici: il presidente Fontana querela, ma deve chiarire

  1. Guido

    Grazie per aver detto con calma quale è il vero problema: la macchina regionale pare essere sempre più fuori controllo. Buona giornata.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *