Commissione d’inchiesta: inaccettabile blitz della maggioranza lombarda

26 Maggio 2020 di fabio pizzul

Oggi si è consumato uno strappo istituzionale pesante in Regione Lombardia.
La maggioranza, ignorando l’indicazione della minoranza, ha eletto Patrizia Baffi, di Italia Viva, presidente della Commissione d’inchiesta su Covid-19. Baffi è stata eletta senza i voti della minoranza e questo è del tutto contrario a un regolamento che prevede che il ruolo spetti alla minoranza con l’assenso della maggioranza. Oggi è accaduto esattamente il contrario: la maggioranza si è scelta il presidente. Un blitz inaccettabile.
Qui di seguito una cronaca di quanto accaduto,

Il PD ha chiesto a Patrizia Baffi di rassegnare le dimissioni, prendendo atto di non essere espressione delle minoranze. In caso contrario il PD ritirerà i suoi consiglieri da una commissione che perderebbe ogni significato. Lo stesso faranno i consiglieri del Movimento 5 Stelle. Con loro daremo vita a una commissione d’inchiesta alternativa.
Oggi abbiamo capito che la Lega ha paura della commissione d’inchiesta e vuole renderla innocua
Se non verrà sanato lo strappo di oggi, per noi la commissione è già finita.
Per i più curiosi, riporto qui di seguito una sorta di cronaca live della seduta di oggi che ha realizzato oggi in tempo reale per raccontare quanto stava accadendo (chiedo scusa per la forma linguistica non sempre adeguata). Vedrete anche degli OMISSIS per tutelare alcuni passaggi che credo sia opportuno non rendere pubblici.
Proponendo questa cronaca, racconto quello che è successo e non divulgo alcun segreto: so di fare una forzatura, ma al confronto con quella messa in atto oggi dalla maggioranza è nulla.


[13:28, 26/5/2020] Fumagalli (M5S) presenta candidatura Scandella

[13:30, 26/5/2020] Fumagalli: appoggio dei 5S a Scandella è testimonianza della volontà di far partire il prima possibile la commissione, come chiedono i cittadini

[13:31, 26/5/2020] Ora Baffi (IV) si autocandida

[13:31, 26/5/2020] Leggendo un testo scritto. OMISSIS

[13:36, 26/5/2020] Baffi racconta la sua zona rossa, lei separata dal figlio, mentre il mondo continuava come se nulla fosse e li abbandonava. Come consigliere regionale ho avuto il privilegio di vivere dal di dentro il dramma della mia gente nell’epicentro dove ho visto cose che nessuno può capire mai.

[13:37, 26/5/2020] Ancora Baffi: se ci si muove con spirito di parte, non si può capire e gestire nuove sfide.

[13:39, 26/5/2020] Baffi: rappresento la minoranza e orgogliosamente lo rivendico, senza urlare. Minoranza deve svolgere un ruolo complementare di controllo.

[13:41, 26/5/2020] Baffi: possiamo dimostrare che la nostra regione può diventare un modello di trasparenza e autodiagnosi, ci vuole maturità politica per farlo. Se volessimo solo sfiduciare la maggioranza dovremmo aspettare le prossime elezioni. Io voglio agire prima per migliorare le cose.

[13:42, 26/5/2020] Baffi: mi metto a disposizione come presidenza di garanzia e super partes.

[13:44, 26/5/2020] Baffi: chiedo a maggioranza onestà intellettuale di ammettere gli errori.

[13:45, 26/5/2020] Baffi: vi prometto che commissione non sarà tribunale, ma luogo di confronto e approfondimento.

[13:45, 26/5/2020] Baffi: dobbiamo rialzarci e lo faremo anche con il contributo della commissione d’inchiesta.

[13:46, 26/5/2020] Usuelli (+EU): quello della Baffi sembrava un discorso di insediamento, non di candidatura.

[13:47, 26/5/2020] Usuelli: ho parlato con trasparenza e senza offrire garanzie, se non la mia competenza. Ho lavorato una vita nella terapia intensiva neonatale, ho gestito epidemie nel sud del mondo.

[13:48, 26/5/2020] Usuelli: porto con me 450 firme di quelli che avete chiamato eroi.

[13:50, 26/5/2020] Usuelli: capisco, ma non condivide la chiave di lettura partitocratica del PD. Offro una chiave di lettura diversa, per valorizzare la competenza nella politica.

[13:51, 26/5/2020] Usuelli: non capisco la candidatura dell’esponente di Italia Viva.

[13:52, 26/5/2020] Usuelli: ho dato prova di affrontare problemi in maniera transpartitica, leale verso le istituzioni e i lombardi.

[13:53, 26/5/2020] Rozza (PD): ogni consigliere può autocandidarsi, ma il tema è l’indicazione delle minoranze.

[13:55, 26/5/2020] Rozza: la garanzia per i lombardi non può essere quella che un candidato dà di non disturbare la maggioranza.

[13:55, 26/5/2020] Rozza: solo la rappresentanza dei milioni di voti ottenuti dalle opposizioni è garanzia per i cittadini lombardi.

[13:59, 26/5/2020] Rozza: se non sarà votato il candidato PD e 5S si sta voltando le spalle a milioni di cittadini lombardi e la commissione diventa di parte.

[14:03, 26/5/2020] Strada (LCE) spiega che i civici sostengono sia Scandella sia Usuelli.

[14:05, 26/5/2020] Strada: non possiamo dare più di due voti, ci spiace per Baffi. E’ importante che oggi si elegga il presidente che sosterremo comunque.

[14:06, 26/5/2020] Girelli (PD): non è la prima volta che partecipo all’elezione di un presidente di commissione d’inchiesta o indagine, ricordo San Raffaele e Stamina.

[14:07, 26/5/2020] Girelli: risultati di commissione San Raffaele non furono approvati perchè la legislatura si interruppe per arresti vari.

[14:07, 26/5/2020] Girelli: attuale commissione nasce perchè le minoranze l’hanno chiesta.

[14:10, 26/5/2020] Girelli: nel momento in cui la commissione si insedia, il lavoro non può che essere condiviso e maggioranza e minoranza devono smettere i panni della polemica politica. Questo ha molto a che fare con il fatto che il presidente sia espressione della minoranza, perchè deve essere super partes. Ma le regole della democrazia devono essere rispettate per garantire un vero lavoro fatto assieme. Altrimenti si aggiunge danno al danno.

[14:11, 26/5/2020] Girelli: rispettiamo queste regole. La commissione ha il compito di capire come il sistema regionale non è stato in grado di funzionare di fronte all’emergenza. Gli eventuali cambiamenti sono compito di altri.

[14:11, 26/5/2020] Maggioranza non dice nulla. Si procede al voto.

OMISSIS

[14:17, 26/5/2020] Spoglio in corso

OMISSIS

[14:27, 26/5/2020] Esito voto: Usuelli 3, Baffi 46, Scandella 28, nulle 2

[14:27, 26/5/2020] Eletta Patrizia Baffi

[14:27, 26/5/2020] Con neppure tutti i voti della maggioranza.

OMISSIS

[14:30, 26/5/2020] Girelli: faccio con molta fatica questo intervento per amicizia e stima nei confronti della consigliera Baffi, ma non posso non ricordare un precedente avvenuto in questo Consiglio. Il consigliere Marcora venne eletto a presidente della Commissione San Raffaele e, visto che non aveva ottenuto i voti della minoranza, si dimise perchè non c’erano le condizioni per lavorare.

[14:30, 26/5/2020] Baffi dice di non aver ascoltato quello che ha detto Girelli che deve ripetere.

[14:31, 26/5/2020] Girelli chiede a Baffi di riflettere sulla sua posizione e di prendere in considerazione le dimissioni.

[14:33, 26/5/2020] Fumagalli: apprendiamo l’esito del voto con sconcerto. La presidente è stata eletta con i soli voti della maggioranza. E’ un’esautorazione del diritto delle minoranze di avere un proprio rappresentante: lei, presidente, non ci rappresenta.

[14:34, 26/5/2020] Fumagalli: presidente, lei è una transfuga del PD e non ha il sostegno della minoranza, si parte male, le chiedo di fare un passo indietro. Se questo non avvenisse, abbiamo difficoltà a continuare una collaborazione nella commissione.

[14:37, 26/5/2020] Mariani: congratulazioni. Nessuno le chiede di dimettersi. Ne ho piene le balle. Opposizione chiede commissione. Presidente deve essere dell’opposizione. Dopo una settimana ci vediamo chiedere le dimissioni dell’assessore. Sareste stati più furbi a prendervi la presidenza, e chiedere le dimissioni come regalo di Natale. La politica ha le sue regole, chi è causa del suo mal pianga se stesso. Siete stati aggressivi e cafoni nei confronti di Usuelli e della Baffi.

[14:39, 26/5/2020] Mariani: siete stati villani con Baffi e Usuelli. La consigliera Baffi è sempre stata in opposizione fin dal primo giorno. Avete sbagliato tutto, dall’inizio alla fine. Adesso datevi una calmata. Dovete collaborare per fare un po’ di chiarezza. Pensate, però, prima a tutti gli errori che avete fatto. Presidente Baffi, non si dimetta.

[14:41, 26/5/2020] Piazza: gli interventi hanno preso una piega non piacevole. Sembra più importante la presidenza del lavoro della commissione.

[14:43, 26/5/2020] Piazza: la funzione del presidente è di garanzia e maggioranza deve contribuire all’elezione. E’ inaccettabile chiedere al presidente di dimettersi, perchè lo spirito del regolamento è stato rispettato.

[14:44, 26/5/2020] Piazza: il voto è legittimo ed è legittimo il presidente

[14:48, 26/5/2020] Del Gobbo: nelle parole di Girelli ho colto un nuovo autogol. Da consiglieri regionali seri vogliamo capire che cosa è successo. Dire che, se il presidente Baffi non si dimette, i lavori non inizieranno i lavori, fa sì che non mi senta garantito. La presidente Baffi è dell’opposizione. Il primo errore è stato la mozione, il secondo è politicizzare la commissione. E’ importante cominciare il lavoro in modo costruttivo.

[14:51, 26/5/2020] Beccalossi: congratulazioni al presidente Baffi sperando che abbia il coraggio di rimanere al suo posto, visto che è stata eletta secondo il regolamento. Era dovere della maggioranza scegliere chi votare tra i diversi candidati della minoranza, che si è presentata divisa. La presidente Baffi ci ha convinto con il suo intervento di oggi in cui ha ricordato che è cittadina della prima zona rossa italiana. Il clima di doppia morale e di terrore che ha portato a far vedere le schede votate non mi piace.

[14:53, 26/5/2020] Beccalossi: il Pd ha sbagliato i tempi con la presentazione di una mozione di sfiducia a Gallera pochi giorni dopo l’approvazione della commissione d’inchiesta. Se avesse aspettato qualche settimana, il PD avrebbe forse attenuto anche le dimissioni. Ho fatto una scelta che l’opposizione mi ha consentito presentando tre candidati.

[14:56, 26/5/2020] Beccalossi: la sceneggiata dei 5 Stelle in Parlamento è stata stomachevole, è una vergogna e sono stanca del sentimento di antipolitica che allontana la gente dalla politica. Anche la presentazione di libri che sputano sentenze con giornaliste livorose nei confronti della regione non si può accettare. Nessuno si permetta di mettere in dubbio le capacità della Baffi, magari solo perchè è una donna. Se fosse un uomo nessuno si permetterebbe di farlo.

[14:56, 26/5/2020] Lucente: siamo a barattare voti o a cercare insieme di fare chiarezza su quello che è accaduto?

[14:59, 26/5/2020] Lucente: ho ascoltato le parole della presidente Baffi che mi hanno convinto. Così come la scorsa volta mi aveva convinto Usuelli che ho votato. Il consigliere Scandella non ci ha detto nulla. E’ scandaloso che i 5 Stelle abbiano lasciato l’aula, è mancanza di democrazia.

[15:00, 26/5/2020] Lucente: vi siete dimostrati come opposizione poco compatti, il PD poteva anche avanzare una candidatura differente. Vi siete intestarditi in una scelta sbagliata.

[15:03, 26/5/2020] Baffi: avrei voluto il sostegno della minoranza. Non mi occupo delle decisioni della maggioranza. Riflettendo con il mio territorio ho ritenuto di dare la mia disponibilità. Spero che faremo il lavoro insieme anche con la minoranza, perchè è occasione importante per la regione, è la prima commissione d’inchiesta in Europa. Le domande dei cittadini sono tante e iniziare prima possibile il percorso è importante ed è una opportunità per dimostrare con totale trasparenza e condivisione che possiamo arrivare a una autodiagnosi, che serve per atti che spettano ad altri e che devono essere finalizzati a migliorar la regione.

A questo punto, anche il PD esce dall’aula in segno di protesta e disappunto.
Vengono quindi eletti vicepresidente il consigliere Piazza (FI) e segretaria la consigliera Strada )Lombardi Civici Europeisti).

4 commenti su “Commissione d’inchiesta: inaccettabile blitz della maggioranza lombarda

  1. Mauro

    Quale altro inciucio genererà questa vergognosa situazione? Tanto oramai contano sul 90% del popolo che è indifferente a queste cose…

    Replica
  2. Luigi Massari

    ho ascoltato questa vicenda in alcuni servizi dei telegiornali della sera.
    Riporto il commento alla notizia da parte del Direttore del TG La7 Enrico Mentana:
    “l’opposizione, qualunque essa sia ed in qualunque occasione, è sinonimo di garanzia in una democrazia.
    Quel che è successo oggi in Regione Lombardia (dove la maggioranza si sceglie l’opposizione) può significare due cose: o la democrazia è debole oppure non c’è democrazia” (TG La7 del 26/5/2020 ore 20,00/20.30).

    Concordo con questa affermazione.

    Replica
  3. Giuseppe Luigi Pastori

    Mi raccomando solo di una cosa.
    Non cedete alle lusinghe della Baffi di entrare a far parte della Commissione.
    Qualunque decisione presa deve essere irrinunciabile!

    Replica
  4. Rota Angelo

    Temo purtroppo che l’accaduto sia simile ad un voto di scambio. Lei e il suo nuovo partito avevano bisogno di visibilita’ e questa era la l’occasione.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *