Incentivi rottamazione: arrivano anche in Lombardia

8 Ottobre 2019 di fabio pizzul

Lo abbiamo chiesto con forza nella discussione dei bilanci regionali di questo inizio di XI legislatura: Regione Lombardia deve garantire incentivi per la sostituzione del parco mezzi più inquinanti (qui trovate le nostre proposte dei mesi scorsi  https://www.pdregionelombardia.it/1787/  –  https://www.pdregionelombardia.it/17676/)
Ora arriva, finalmente, il bando con gli incentivi per la rottamazione e l’acquisto di mezzi a basse emissioni anche per i privati. Il fatto che la Lombardia non punti solo sulle deroghe ai divieti mi pare una buona notizia.
Dal 15 ottobre sarà possibile presentare le domande per ottenere fino a 8000 € per l’acquisto di una vettura ecologica, a patto che si rottami un vecchio automezzo fino a Euro 4.
L’incentivo è cumulabile con fondi nazionali e rende particolarmente conveniente l’acquisto di nuove autovetture. Per chi può permetterselo, ovvio. Ma ogni automezzo inquinante in meno è un vantaggio per tutti.

Bando “Rinnova Vetture” (link)

il Bando “Rinnova Autovetture” è finalizzato a incentivare la sostituzione di autovetture inquinanti circolanti in Lombardia con veicoli a basse emissioni destinati al trasporto di persone, in un percorso di innovazione con lo scopo di incentivare la rottamazione di un veicolo benzina fino ad Euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso, con conseguente acquisto, anche nella forma del leasing finanziario, di una autovettura (categoria M1) di nuova immatricolazione o usata a basse emissioni.

Destinatari

I beneficiari sono i soggetti privati (persone fisiche) residenti in Lombardia che hanno demolito un veicolo per il trasporto persone con alimentazione a benzina fino ad Euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso oppure esportato all’estero un autoveicolo diesel per il trasporto persone Euro 3/III, euro 4/IV o euro 5/V e hanno acquistato, anche nella forma del leasing finanziario, un’autovettura di nuova immatricolazione o usata.

Risorse disponibili

La dotazione finanziaria a copertura dell’iniziativa è pari a € 18.000.000,00 per gli anni 2019 e 2020.

Caratteristiche dell’agevolazione

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto per l’avvenuto acquisto, con contestuale radiazione di un veicolo inquinante, di autovetture di categoria M1 in grado di garantire zero o bassissime emissioni di inquinanti, secondo la tabella seguente, basata sui valori di emissione di polveri sottili (PM10), ossidi di azoto (NOx) e anidride carbonica (CO2).

Le case costruttrici dei veicoli mettono a disposizione dei concessionari i valori di emissione degli inquinanti sopra riportati oppure gli elenchi delle autovetture incentivabili evidenziando per ogni modello il rispettivo importo di contributo attribuibile in base alle emissioni verificate in fase di omologazione.

I soggetti privati che intendono acquistare un’autovettura incentivabile ai sensi del presente bando possono quindi rivolgersi ai concessionari per conoscere i modelli con i relativi importi incentivabili o consultare direttamente gli elenchi resi disponibili dalle case costruttrici sui rispettivi siti.

Tempi e modalità di presentazione delle domande

Dalle ore 10.00 del 15 ottobre 2019 alle ore 16.00 del 30 settembre 2020, salvo chiusura anticipata in caso di esaurimento dei fondi. All’interno di questo periodo è prevista una finestra di sospensione dalla possibilità di inserire le domande dalle ore 16.00 del 13 dicembre 2019 fino alle ore 10.00 del 15 gennaio 2020.

La procedura è esclusivamente telematica tramite il sito regionale www.bandi.servizirl.it . Il bando indica la documentazione da allegare alla domanda, a pena di esclusione dall’agevolazione.

Le istruzioni operative per come richiedere online il contributo sulla piattaforma informativa Bandi online sono disponibili alla pagina dedicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *