Una “missione” culturale per Milano e il mondo

11 Settembre 2019 di fabio pizzul

Nasce un nuovo grande polo culturale a Milano, a due passi dal nuovo quartiere City Life. Domenica 15 settembre verrà inaugurato il nuovo centro culturale del PIME, il Pontificio Istituto Missioni Estere. Sarà, come ha spiegato il direttore padre Mario Ghezzi, una finestra sul mondo, un luogo di incontro per la città, un luogo in cui incontrarsi e dal quale uscire con un’idea, una domanda che interpelli il cuore e la mente.
Domenica alle 10.30 ci sarà una Messa presieduta dall’Arcivescovo di Milano e il 19 e 20 ottobre una grande iniziativa per i giovani che si concluderà sotto le torri di City Life (ne riparleremo).

Padre Mario Ghezzi racconta il nuovo centro culturale PIME a Milano

Il nuovo centro culturale è un dono prezioso per la città e la diocesi, ha detto mons. Luca Bressan, vicario episcopale per la cultura, il sociale e la missione, può diventare un laboratorio per il dialogo nella città e configura una nuova responsabilità nei confronti di una città sempre più plurale e carica di contraddizioni.
Grande apprezzamento per l’iniziativa anche dal comune di Milano, rappresentato alla presentazione alla stampa dall’assessore ai Servizi Sociali Gabriele Rabaiotti che si è dichiarato molto contento del fatto che il PIME abbia scelto Milano per un grande investimento culturale. Milano, ha continuato Rabaiotti, è una città mondo ed è sempre più un luogo di “missione in entrata”. Anche la politica si sente ormai “in missione”, perchè una città come Milano non è più di qualcuno, ma è di tutti e a tutti, anche molto diversi tra loro, deve sapere parlare. Il nuovo centro culturale, ha concluso l’assessore, può essere uno stimolo interessante per sperimentare nuove forme sociali di stare assieme nella città.
Il centro è situato in via Monte Rosa e raccoglie in un unico ampio spazio di oltre 1200 metri quadrati la libreria, il museo etnografico e una caffetteria che sarà aperta a tutto il quartiere e proporrà pillole di cultura missionaria.
Ho potuto dare una rapida occhiata ai locali e vi assicuro che è un gran bel posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *