Riflessioni tariffarie

16 Agosto 2019 di fabio pizzul

Costretto a utilizzare i mezzi, anche in pieno agosto, per muovermi a Milano, oggi ho sperimentato nuovamente il nuovo biglietto unico e, al di là dell’interruzione della linea 2 della metropolitana per i lavori di impermeabilizzazione tra le fermate di Udine e Loreto, non posso che esserne soddisfatto.
Vi racconto perché.

Sono entrato in Metro alla stazione di Cologno Nord utilizzando il mio smartphone (ho memorizzato carta contactless su GPay). Il viaggio fino a Loreto mi è costato 2€. Prima dell’avvio delle nuove tariffe me la sarei cavata con 1,90€.
Ma il bello viene ora.
Dopo essermi recato il un negozio di articoli ortopedici (ormai sono un abituè), da Loreto ho utilizzato la MM1 fino a Duomo. Stesso biglietto.
Visitate un paio di librerie, da Duomo ho raggiunto, sempre con la MM1, la fermata di Pagano. Stesso biglietto, visto che sono rimasto entro i 90 minuti di validità.
Risultato: prima del cambio tariffario, che qualcuno ha definito un furto ai danni dei milanesi, per i tre viaggi avrei speso 4,90€, oggi ho speso 2€.
Certo, è un caso particolare, ma mi fa dire che dal 15 luglio scorso si è davvero aperta una nuova era per il trasporto pubblico milanese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *