SS36 emergenza sicurezza

4 Gennaio 2019 di fabio pizzul

Un grave  incidente accaduto alle 7.15 di oggi a Briosco ha causato la chiusura della statale 36 del Lago di Como e dello Spluga tra Giussano ed Arosio. Intorno alle 7.15, lungo la SS 36, all’altezza del chilometro 25+500, in direzione Lecco, una cisterna contenente benzina si è ribaltata, nell’incidente sono rimasti coinvolti anche altri due mezzi, un’auto e un furgone.
E’ l’ennesima conferma della pericolosità della statale 36, una delle strade più trafficate del Nord Italia. Proprio per questo, nel recente dibattito sul bilancio regionale per il 2019, su iniziativa di Raffaele Straniero, eletto per il PD nella circoscrizione di Lecco, abbiamo presentato una proposta finalizzata a interventi urgenti per migliorare la sicurezza della statale.

Con 78.000 transiti medi al giorno (dati ANAS) e una incidentalità pari a 7,6 incidenti al chilometro (dati Aci), la Milano-Lecco è la strada extraurbana più pericolosa della Lombardia e si contende questo triste primato con la Milano-Meda.

L’ordine del giorno è stato approvato all’unanimità dal Consiglio regionale e chiede che la Giunta regionale istituisca, entro il giugno 2019, un gruppo di lavoro con ANAS e gli enti territoriali interessati per programmare una serie di interventi urgenti con l’obiettivo di risolvere le situazioni più problematiche per la sicurezza della statale.
Il tavolo di lavoro avrà anche il compito di individuare le opere necessarie e le risorse per la loro realizzazione. Il faro della politica è acceso, speriamo che la Giunta tenga fede all’impegno preso così che la SS 36 possa essere percorsa con maggiore tranquillità dai suoi moltissimi utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *