Cambio della guardia a Coldiretti

7 novembre 2018 di fabio pizzul

L’elezione di Ettore Prandini a presidente nazionale della Coldiretti è un riconoscimento importante e, allo stesso tempo, una grande responsabilità per l’agricoltura lombarda.

Prandini dovrà raccogliere la non facile eredità di Roberto Moncalvo che ha guidato dal 2013 l’associazione che può contare sul oltre un milione e 600 iscritti. Anche grazie alla spinta di Expo 2015, evento per cui la Coldiretti ha dato con contributo fondamentale, Moncalvo ha rafforzato la realtà agricola e agroalimentare dell’intero Paese proiettandola in maniera sempre più credibili anche sul palcoscenico mondiale.
Ettore Prandini ha già dimostrato negli anni scorsi come sia possibile tutelare e rilanciare un’agricoltura importante come quella lombarda, sono convinto che questa sua esperienza sarà fondamentale per il suo nuovo ruolo nazionale che ha di fronte sfide fondamentali che vanno dal sostegno al reddito alla valorizzazione dei nostri prodotti, dal ruolo dell’agricoltura nella difesa del territorio e nella tutela dell’ambiente alla necessità di puntare su formazione e innovazione.
Buon lavoro al neopresidente Prandini e grazie a Moncalvo per il lavoro fatto in questi anni.

Chi è Ettore Prandini e le sue parole da presidente nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *