2 commenti su “Verso il Congresso

  1. Fabio Mastellone

    Condivido in pieno. Finalmente ci sono le idee, non si litiga più, non ci sono particolari lotte per la supremazia e si stanno tracciando gli obiettivi per la conduzione del partito e di una nazione fin troppo allo sbando

    Replica
  2. Annamaria Vicini

    Ho partecipato al Forum solo nella giornata di sabato perché la domenica avevo un impegno di famiglia. Mi sono piaciuti soprattutto la presenza dei giovani e il desiderio di partecipazione della “base” che si è espresso nei Tavoli di lavoro. Non mi è piaciuta per niente la rimozione collettiva di Renzi, che non è stato mai nominato e nel suo discorso la Mogherini ha addirittura ringraziato Gentiloni quando se non sbaglio la sua elezione ad Alto Commissariato era stata voluta soprattutto da Renzi che si era battuto non poco per ottenerla. Se Renzi non era presente forse è perché sapeva di non essere il benvenuto? Un’altra assenza che ho notato è stata quella di Calenda. Insomma mi sembra che il Pd in questo momento si presenti diviso in tre tronconi: chi sta con Martina (quelli che erano presenti al Forum?), chi sta con Renzi e chi sta con Calenda. Che cosa può pensare la gente comune di un partito che sembra aver superato la divisione in correnti (sarà poi vero?) ma si è addirittura diviso in tre? Inoltre il Pd deve trovare un’identità: qual è il suo brand? Il brand della Lega è la lotta agli immigrati, il brand dei 5 Stelle la vicinanza ai senza reddito. Qual è il brand del Pd? E una volta individuato occorre poi saperlo comunicare, anche in questo purtroppo il partito appare piuttosto indietro (fate tesoro dell’ottimo intervento del prof. Calise!). L’Italia ha bisogno di un partito democratico ed europeista, che si chiami Pd o in altro modo. Ma occorre adeguarsi ai tempi, imparare a comunicare e avere una struttura più snella e un’organizzazione più veloce. Non possiamo aspettare febbraio, l’Italia (e noi con lei) potrebbe essere già affondata!!!

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *