Congresso subito

3 settembre 2018 di fabio pizzul

Il PD sta vivendo una stagione complicata. Bisogna uscirne.
Credo non sia più possibile rimandare l’unica scelta che può fare davvero la differenza: il congresso. Anche a livello nazionale.
Per i mesi di ottobre e novembre sono già in programma (ma non si è mosso ufficialmente ancora nulla) i congressi territoriali, di circolo, provinciali e regionali. E’ importante farli, ma senza la spinta decisiva del congresso nazionale il rischio è che manchi la cosa più importante, ovvero un partito capace di lasciarsi alle spalle le infinite discussioni interne (magari ce ne fossero davvero…) per ridiventare protagonista del dibattito politico.
In pochi mesi il PD da perno del sistema si è trasformato in soggetto marginale: il rischio è che non venga più considerato un interlocutore affidabile. Anche sui territori. Nonostante l’impegno coraggioso e determinato dell’attuale segretario Maurizio Martina, cui, in questa complicatissima fase, va tutto il mio sostegno.
Bisogna uscire il più in fretta possibile da questo vicolo cieco.
Le competenze e le idee non mancano: non dobbiamo avere paura del congresso. Subito.

Un commento su “Congresso subito

  1. Paolo Faccini

    congresso subito, d’accordo. Ma per noi NON addetti ai lavori dovete spiegare meglio:
    – chi NON lo vuole fare? Perché continuate a dire Congresso Subito, chi si oppone? Non è chiaro. È la segreteria? Sembra che questo partito viva di retroscena continui, 24 ore su 24; c’è sempre qualcuno che sa di più degli altri, che ha capito di più, che ha la posizione giusta e gli altri invece no… che palle!
    – il partito è spaccato in 3 (i renziani duri e puri, quelli che o si sta a sinistra oppure ciao, e quelli che nel PD ci stanno punto e basta). Che senso ha fare il Congresso se questi nemmeno si sopportano a vicenda?
    Io queste cose proprio non le capisco. Mi sembra che tutti stiate giocando a carte coperte, e non è il massimo.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *