No a strumentalizzazioni sulla memoria degli “anni di piombo”

14 giugno 2018 di fabio pizzul

Il Consiglio regionale ha approvato martedì, con i voti della sola maggioranza, una mozione di Fratelli d’Italia che chiede che in tutte le scuole della Lombardia si ricordino le morti del militante di estrema destra Sergio Ramelli, del consigliere provinciale del Movimento Sociale Enrico Pedenovi e, è stato aggiunto in aula, di tutte le vittime degli anni di piombo. Il PD aveva chiesto di modificare la mozione prevedendo l’istituzione di una giornata dedicata alle vittime della violenza ideologica senza citare i nomi di specifiche vittime.

Credo sia stata una grave operazione strumentale di una parte contro l’altra, se ci fosse stata davvero la volontà di ricordare tutti i morti di quel periodo triste e scellerato, come noi avevamo chiesto di fare, non si sarebbe partiti da una mozione che proponeva esclusivamente le vicende di Ramelli e Pedenovi. Per questo, come ho spiegato nell’intervento che trovate qui sotto, il PD ha espresso un voto contrario alla mozione.

Il testo della mozione approvato in aula
con il voto contrario del PD (il Movimento 5 Stelle non ha partecipato al voto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *