Un passaggio delicato per il Paese

18 Agosto 2019 di fabio pizzul

Romano Prodi su “Il Messaggero” interviene sulla crisi di governo con lucidità e concretezza. Anch’io credo che non si debbano escludere le elezioni anticipate, ma queste devono essere l’extrema ratio. Prima bisogna restituire centralità al Parlamento e verificare fino in fondo la possibilità di un accordo politico programmatico per non chiudere in anticipo la legislatura. Bisogna però che le forze politiche rappresentate nello stesso Parlamento si dimostrino all’altezza e abbandonino un atteggiamento di pura rincorsa del consenso immediato.

continua a leggere »

Tutti reporter con “Tra cielo e terra”

17 Agosto 2019 di fabio pizzul

Fino a fine agosto potete dare il vostro contributo a “Tra cielo e terra”, un progetto di fotografia partecipata per riscoprire l’arte religiosa popolare in Lombardia.
Lo propone il Museo di Fotografia Contemporanea (MUFOCO) di Cinisello Balsamo.
Il territorio italiano è caratterizzato da una presenza capillare di edicole, nicchie e tempietti religiosi, che sono spesso sopravvissuti agli anni e ai cambiamenti di città e campagne. ll Museo invita gli abitanti della Lombardia a osservare e conoscere il proprio paesaggio dal punto di vista dei santi che “vigilano” sui nostri territori. Fino a fine agosto si possono inviare fotografie per partecipare al progetto “Tra cielo e terra”.
L’obiettivo  è di realizzare un grande archivio dei paesaggi lombardi visti attraverso lo sguardo dei santi rappresentati nelle edicole votive e in altre piccole costruzioni sacre per creare una memoria comune dell’evoluzione del territorio.

continua a leggere »

L’ultimo saluto a Umberto Quintavalle

16 Agosto 2019 di fabio pizzul

Erano in tanti oggi nella chiesa milanese di San Pietro in Sala, nonostante la giornata di pieno agosto, a dare l’ultimo saluto a Umberto Quintavalle, fondatore della società Quanta, creatore dei Quanta club village e patron dell’Hockey club Milano, morto due giorni fa a causa di un malore. Dipendenti della sua azienda, giocatori della sua squadra, amici e rappresentanti delle istituzioni, come l’assessore regionale allo sport Martina Cambiaghi e l’ex vicepresidente del Consiglio Comunale di Milano Andrea Fanzago. Quintavalle lascia diero di sé un brillante percorso imprenditoriale, una sconfinata passione per lo sport e un sogno, che non è riuscito a realizzare.

continua a leggere »