Se l’autonomia è rivendicata e non praticata

19 Luglio 2019 di fabio pizzul

La storia ci insegna che le più grandi rivoluzioni nascono in silenzio. Sarà forse per questo che la tanto annunciata rivoluzione dell’autonomia regionale si è incagliata in secche da cui non sarà facile vederla uscire.
Utilizzata come arma di propaganda, l’autonomia sta diventando il terreno di scontro perfetto per le due forze che sono costrette a stare al governo assieme, ma si manderebbero volentieri a quel paese.
Rilancio un’interessante punto di vista sul tema pubblicato dal sito dell’Azione Cattolica nazionale e scritto da Vincenzo Antonelli, ricercatore universitario di diritto amministrativo presso la Facoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.  Credo che Antonelli colga nel segno descrivendo l’autonomia di cui si discute “rivendicata più che praticata”.

https://azionecattolica.it/a-proposito-dell-autonomia-differenziata

La condanna di Mantovani

17 Luglio 2019 di fabio pizzul

La matrioska, Savoini e il Corecom

16 Luglio 2019 di fabio pizzul

  • angelo rota: m i è piaciuta la sua esoosizione. ma almeno questo signore ...
  • Andrea Passarella: Apprezzo molto il suo intervento e le sue riflessioni ma da ...
  • Maria J. M. Évora: In qualità di iscritta, chiedo al PD di ampliare la sua prop...
  • mario: Concordo e sottoscrivo pienamente...
  • Marco Magni: Interessante parere dai giuristi di Palazzo Chigi: le region...
  • Sandro: Nell'incredula notizia di Gigi si affabula la mia memoria ne...
  • Ambrogio Giussani: Complimenti, riflessioni molto, molto interessanti che merit...