Archivio tag: violenza

Una deriva pericolosa

30 giugno 2017 di fabio pizzul

Un brutto clima. Un attacco alle istituzioni che ci fa ripiombare indietro di 40 anni. L’incursione dei militanti di estrema destra a Palazzo Marino è un segnale che non va sottovalutato: esprimere il dissenso è sacrosanto, farlo con la violenza e l’intimidazione è inaccettabile. Ma non si risponde con la violenza alla violenza: gli scontri di ieri tra neofascisti e centri sociali nel centro di Milano sono uno sfregio alla città.Bene ha fatto il sindaco Sala a rispondere con fermezza. continua a leggere »

Si può festeggiare Natale e la morte?

29 dicembre 2016 di fabio pizzul

Da giorni i media e, soprattutto, gli investigatori stanno tentando di ricostruire gli spostamenti e i contatti di Anis Amri, il tunisino che ha ucciso 12 persone a Berlino gettandosi con un camion contro un mercatino natalizio. La sua uccisione, a Sesto San Giovanni, è stata salutata come una liberazione, una vittoria, una sorta di trionfo della giustizia. Ma il rischio, come mi segnalava un’amica in un messaggio dei giorni scorsi, è che stiamo scivolando lungo un crinale che non solo giustifica, ma presuppone la violenza come unica possibile risposta al male. Possiamo rassegnarci a questo? continua a leggere »

WebRadio Settimanale – Dopo Expo oltre chiusure e particolarismi

13 novembre 2015 di fabio pizzul

Nell’edizione di questa settimana:

  • Rassegna stampa: Edilizia popolare, un piano contro la violenza, i guai della fedelissima di Maroni, Lombardia 2018 e Milano 2016.   
  • Interviste: Matteo Renzi (post Expo) Jacopo Scandella (consumo di suolo).
  • Editoriale: Dopo Expo oltre chiusure e particolarismi.

WebRadio Settimanale – Le settimane della pseudoriforma

26 giugno 2015 di fabio pizzul

webradioNell’edizione di questa settimana:

  • Rassegna stampa: case popolari e immigrati, riforma sanitaria, violenza sui treni, sanità e poltrone.
  • Interviste: Marco Carra (legge sugli orti urbani), Jacopo Scandella (progetto di legge sulla montagna)
  • Editoriale: le settimane della pseudoriforma

Violenza negli stadi: ok della Camera al decreto. E se il calcio imparasse un po’ dal volley…

13 ottobre 2014 di fabio pizzul

Come segnala l’on. Paolo Cova nel suo puntuale resoconto sull’attività parlamentale, la Camera ha approvato in data 9 ottobre il decreto legge 119/2014 sulla violenza negli stadi. Un ulteriore sforzo legislativo per contrastare quella che è diventata una vera e propria piaga sociale con costi molto rilevanti per la collettività.
Tra le misure introdotte, un inasprimento dei DASPO (i provvedimenti di allontanamento dagli stadi per i tifosi violenti), la possibilità di intervenire anche su atti commessi all’estero e un contributo a carico delle società per i costi della sicurezza.
Dopo il bello spettacolo offerto nei giorni scorsi dai tifosi del volley, speriamo che anche gli appassionati di calcio possano riappropriarsi di stadi troppo spesso ostaggio di violenti di ogni genere. continua a leggere »

WebRadio Settimanale – 27 Giugno 2014

27 giugno 2014 di fabio pizzul

webradio

  • Rassegna Stampa: Referendum leghisti, violenza sulle donne, legge anti-cemento, ricambio generazionale degli ospedali. 
  • Interviste: Legge Omnibus e semplificazione, Unione Europea, Beni confiscati alla mafia. 
  • Commento politico: anche la Lega mangia i kebap.

 

 

 

Bullismo sessuale: un’emergenza silente

23 gennaio 2014 di fabio pizzul

Il 75% dei ragazzi tra i 16 e i 19 anni non conosce l’esatto significato del bullismo sessuale. La maggior parte dei giovani associa il bullismo esclusivamente ad azioni fisiche violente come stupro, abuso sessuale o violenza. Il bullismo sessuale si manifesta però con altri comportamenti verbali o non-verbali/psicologici. Gli esperti del tema tendono ormai a inserire nella sfera del bullismo sessuale anche battute e insinuazioni offensive riguardo le preferenze sessuali e la reputazione o l’utilizzo di un linguaggio esplicito per intimidire o umiliare.
Sono considerazioni emerse nel corso di un convegno che ieri, al Pirellone, ha dato il via alla seconda fase di ASBAE, addressing sexual bullying across Europe, un progetto europeo che coinvolge 5 Paesi e intende promuove la conoscenza e la prevenzione del bullismo sessuale. continua a leggere »

Una tragica follia omicida

13 maggio 2013 di fabio pizzul

Il tragico e assurdo episodio che ha colpito il quartiere di Niguarda a Milano, con un immigrato che per un’ora e mezza ha dato letteralmente la caccia a vittime casuali colpendole con un piccole, ha sconvolto tutti noi.
Non sono mancati, purtroppo, tentativi di strumentalizzare l’accaduto rilanciando la necessità di politiche di chiusura e repressione nei confronti degli stranieri. Con tanto di insulti nei confronti del ministro Kyenge.
Quanto accaduto mi pare meriti una riflessione ben più seria, tenendo comunque conto del fatto che è praticamente impossibile attuare un controllo totale e capillare del territorio.
Rimane molto pertinente anche la domanda avanzata dal sindaco Pisapia: perché nessuno ha telefonato tempestivamente alle forze dell’ordine e ci è voluta un’ora e mezza per bloccare il folle assassino? continua a leggere »

Una bella giornata per le donne e non solo

26 giugno 2012 di fabio pizzul

Giornata da segnare sul calendario per il Consiglio regionale della Lombardia: oggi, 26 giugno 2012, è stata approvata all’unanimità la legge contro la violenza sulle donne. Dopo un lungo cammino in commissione, sulla spinta di una proposta di legge popolare, finalmente anche la Lombardia si è dotata di una legge che riconosce il lavoro fatto in questi anni dai centri antiviolenza, dalle case delle donne e da tutte le associazioni attive a vario titolo sul territorio regionale. La nuova norma impegna anche la regione a sostenere le attività di formazione e a far sì che possano essere finanziate strutture protette per accogliere le donne vittime di violenza. Un buon risultato, ma soprattutto, lo si è sottolineato anche in aula, un punto di partenza per un cammino che deve portare la nostra regione in prima fila nella battaglia, prima di tutto culturale, contro la violenza sulle donne, ancora troppo diffusa e nascosta.

Vi allego il

Comunicato stampa ufficiale del Consiglio

e

Il testo della legge (non ancora ufficiale, perché in aula ci sono state alcune piccole modifiche)