Archivio tag: Patto civico

WebRadio Settimanale – Se quattro anni vi sembran pochi

11 dicembre 2015 di fabio pizzul

Nell’edizione di questa settimana:

  • Rassegna stampa: Dirigenti sanitari, mafie in Lombardia, velo e leggi, Maroni scalpita.
  • Interviste: Corrado Tomasi (Parco dello Stelvio) Laura Barzaghi (Risorse idriche).
  • Editoriale: Se quattro anni vi sembran pochi.

Bilancio: quando una Giunta sufficiente si crede autosufficiente

18 dicembre 2013 di fabio pizzul

Di seguito il mio intervento conclusivo sul bilancio approvato ieri dalle maggioranze che compongono il Consiglio Regionale della Lombardia.

Consiglio Regionale della Lombardia - 17 Dic 2013

Consiglio Regionale della Lombardia – 17 Dic 2013

Cercansi idee per la Lombardia

22 settembre 2013 di fabio pizzul

Non si può dire che alla maggioranza regionale manchi fantasia.
E neppure la voglia di presentare ipotesi di riforma.
Su temi decisivi come la casa e la sanità c’è davvero l’imbarazzo della scelta: fioccano le proposte dei diversi partiti che sostengono Maroni, ma non si riesce davvero a cogliere quale sia l’idea strategica che ci sta dietro. La sensazione è che singoli consiglieri o varie anime della maggioranza vogliano unicamente intestarsi il merito di giungere a un cambiamento di quelle che, fino a qualche mese fa e sicuramente durante la campagna elettorale erano le migliori politiche possibili dell’eccellente Lombardia. Eravamo abituati, ma forse siamo un po’ troppo vecchia maniera, ad assistere a un confronto tra maggioranza e opposizione, con quest’ultima propensa a diversificarsi secondo legittime diverse visioni che non avevano avuto la forza di coagularsi per vincere le elezioni. Oggi sembra che la situazione si sia letteralmente ribaltata, con le minoranze più o meno concordi su gran parte delle iniziative e una maggioranza che si divide con molteplici proposte e una continua necessità di proporre mozioni e altri atti consiliari per indirizzare l’azione di una giunta che pare non aver ancora individuato una linea di galleggiamento soddisfacente.
continua a leggere »

Da Aspel idee e prospettive per la Lombardia

21 settembre 2013 di fabio pizzul

Riporto il comunicato stampa con cui si annuncia la nascita di ASPEL, Associazione di Studi per la Lombardia.
Un’iniziativa molto interessante cui il PD e il Patto Civico per Ambrosoli guardano con grande attenzione e con la quale collaboreranno in modo stretto e continuo.

Si è costituita con una assemblea conclusa a tarda sera ospitata nel Consiglio regionale della Lombardia una Associazione indipendente e autosufficiente composta da docenti universitari ed esperti gestionali e settoriali che raccoglie l’eredità del lavoro di elaborazione del programma di governo della coalizione del centrosinistra lombardo che, con la guida di Umberto Ambrosoli e l’alleanza tra Partito Democratico e movimento del “Patto Civico”, ha portato alla recenti elezioni la soglia di contendibilità politica della regione in condizioni di dare più spessore al ruolo della conoscenza nelle scelte di indirizzo della politica.
L’Associazione si chiama ASPEL- Associazione di studi per la Lombardia, i Soci promotori sono circa una cinquantina – di cui 43 hanno già perfezionato l’adesione e un’altra decina l’hanno preannunciata – appartenenti a diversi ambiti disciplinari (giuristi, economisti, sociologi, urbanisti, storici, esperti socio-sanitari, eccetera) nella rete degli atenei del territorio insieme a ricercatori ed esperti che operano anche in reputati istituti non universitari.
Alla riunione di avvio hanno portato il loro saluto e la motivazione di un forte interesse di relazionamento culturale il leader della coalizione del centrosinistra Umberto Ambrosoli, i capigruppo del PD Alessandro Alfieri (insieme al consigliere Fabio Pizzul) e del Patto Civico Lucia Castellano (insieme al consigliere Michele Busi).
Dopo l’adozione dello Statuto (allegato) e del modello organizzativo (think-tank con competenze individuate che risponderà a domande e sollecitazioni del sistema politico, istituzionale, associativo e di impresa di una Lombardia ancora più interessata al cambiamento e che sta per affrontare un 2014 fortemente caratterizzato da elezioni amministrative ed europee, con un sito-agorà che aprirà discussione pubblica su temi rilevanti) ASPEL ha eletto una parte del suo Comitato di Presidenza (che sarà completato entro il 10 di ottobre, prevedendosi un forte incremento di adesioni) e assegnato le principali responsabilità che saranno gestite con spirito civile e volontario. Presidente dell’Associazione Valerio Onida, emerito costituzionalista già presidente della Corte Costituzionale, vice-presidenti Claudia Sorlini, già preside della Facoltà di Agraria alla Statale e presidente del Comitato Scientifico di Expo 2015 e Emanuele Ranci Ortigosa, direttore scientifico dell’IRS. Direttore Scientifico Andrea Boitani, economista dell’Università Cattolica. Segretario generale Stefano Rolando, professore a Scienze della Comunicazione allo IULM e già direttore generale alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Consiglio regionale della Lombardia. Tesoriere Luciano Pilotti economista dell’Università degli studi di Milano. Il completamento degli organi terrà conto di un ampliamento di genere, di specialità e di radicamenti territoriali.
I Soci promotori aderenti che hanno finora completato l’adesione sono: Nanni Anselmi, Dario Balotta, Giampaolo Barbetta, Maria Agostina Cabiddu, Luca Beltrami Gadola, Andrea Boitani, Massimo Bordignon, Francesco Borella, Salvatore Bragantini, Andrea Calori, Riccardo Cappellin, Daniele Checchi, Claudio Conti, Giuseppe De Luca, Marco Deriu, Andrea Di Stefano, Piero Giarda, Gianni Giorgi, Michele Grillo, Maryan Ismail, Robert Louvin, Claudio Lucifora , Giovanni B. Magnoli, Anna Maria Morazzoni, Valerio Onida, Stefano Pareglio, Paolo Peduzzi, Luca Pellegrini, Beniamino Piccone, Luciano Pilotti, Giancarlo Provasi, Emanuele Ranci Ortigosa, Stefano Rolando, Lorenzo Sacconi, Manuela Samek, Alessandro Santoro, Michele Scarpinato, Claudia Sorlini, Alessandra Tedeschi Toschi , Marco Trentini , Maria Cristina Vannini, Francesca Zajczyk, Alberto Zanardi.
Per comunicazioni dirette con l’Associazione (indirizzo provvisorio): aspelstudi@gmail.com

Le primarie di Arese

12 marzo 2013 di fabio pizzul

Michela Palestra, quarantenne lavoratrice autonoma e rappresentante di “Un forum per Arese”, ha vinto le primarie del Patto Civico per Arese: sarà lei il candidato sindaco alle amministrative di maggio. Palestra ha ottenuto 459 preferenze su 1242 voti validi. Enrico Ioli (pd) si è piazzato al secondo posto, con 346 voti, seguono Giuseppe Augurusa (pd) 267, Paola Pandolfi (pd) 104 e Roberta Tellini (Unione italiana) 66.
Un apprezzameno e un grazie per tutti coloro che si sono messi in gioco e un caloroso in bocca al lupo per Michela nella corsa per dientare sindaco di Arese, comune che ha bisogno di una nuova amministrazione dopo le vicissitudini degli ultimi anni.