Archivio tag: GAP

Nuovo bando regionale per il contrasto al gioco d’azzardo patologico

20 marzo 2017 di fabio pizzul

Fino al 14 aprile è possibile presentare le domande per partecipare al 2° Bando regionale per il contrasto al gioco d’azzardo patologico. Il bando ha una dotazione di 2 milioni di € ed è aperto sia alle reti che hanno già presentato progetti per il primo bando sia a Comuni e reti che non hanno partecipato al primo. continua a leggere »

Luci e ombre della legge NO SLOT

11 ottobre 2016 di fabio pizzul

A fine settembre l’Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali del Consiglio regionale ha pubblicato alcuni dati interessanti sulla legge contro il gioco d’azzardo patologico che Regione Lombardia ha approvato nel 2013.
Al di là della generale soddisfazione con cui giustamente è stata salutata la legge, emergono alcuni dati su cui è opportuno riflettere. continua a leggere »

Gioco d’azzardo: i rischi di una passione fuori controllo

4 settembre 2016 di fabio pizzul

Ottantotto miliardi di euro di fatturato, oltre 8 miliardi di entrate fiscali: sono gli impressionanti numeri del gioco d’azzardo legale in Italia. Numeri di cui difficilmente il bilancio del nostro Paese può fare a meno, ma che generano problemi sociali i cui costi sono difficilmente quantificabili e, comunque, altissimi. La spesa media pro capite di ogni maggiorenne per il gioco d’azzardo (compresi lotto, Totocalcio, Enalotto e Gratta&Vinci) supera i 1400 € all’anno e il rischio di cadere nelle forme patologiche di gioco è sempre in agguato. continua a leggere »

Gioco d’azzardo, serve più concretezza e realismo

13 agosto 2014 di fabio pizzul

Sul gioco d’azzardo patologico servono provvedimenti concreti e applicabili: la scelta della Giunta regionale di prevedere la possibilitá di giocare solo per i maggiorenni con la presentazione della carta d’identitá risulta macchinosa e difficile da applicare. continua a leggere »

Azzardo: non chiamiamolo gioco. Perché non cominciare in regione?

26 giugno 2014 di fabio pizzul

azzardo non chiamiamolo giocoTorno ad occuparmi della piaga del gioco d’azzardo patologico.
Oggi, in occasione della Giornata Mondiale di Lotta alle droghe, la Fondazione Exodus in collaborazione con la Casa del Giovane di Pavia e il movimento NO SLOT, ha presentato una mostra itinerante che lancia una campagna di educazione contro il gioco d’azzardo.
Perché non ospitarla subito al Pirellone e/o a Palazzo Lombardia.
Sarebbe un bel modo per proseguire nell’impegno contro il gioco d’azzardo patologico che ha già visto l’approvazione unanime di una nuova legge in Lombardia. continua a leggere »

Sulle slot ora deve agire il Parlamento

31 marzo 2014 di fabio pizzul

La campagna di Lega autonomie e della Scuola per le buone pratiche contro l’aburo del gioco d’azzardo compie un anno e raggiunge un primo importante obiettivo: la raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare per regolamentare il gioco d’azzardo è a quota 50.000.
Lo hanno annunciato ieri a “Fa’ la cosa giusta” il comitato promotore e tanti amministratori locali che hanno voluto raccontare il loro impegno sul territorio per prevenire e combattere il gioco d’azzardo patologico.
La firme raccolte saranno consegnate alla presidente della Camera Laura Boldrini a Montecitorio il prossimo 9 aprile.

Un video dei sindaci contro la piaga slot
continua a leggere »

Lecco: ok al sindaco per le regole alle slot

12 marzo 2014 di fabio pizzul

Importante passo avanti per i comuni nel contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo e ai rischi delle patologie ad esso connesse.
Il Consiglio di Stato ha confermato la legittimità dell’ordinanza del sindaco di Lecco Virginio Brivio volta a determinare l’orario massimo di attivazione degli apparecchi e congegni automatici da gioco (dalle ore 10.00 alle 24.00). Alcuni gestori di sale slot avevano fatto ricorso al TAR ottenendo una risposta positiva, ma ora il Consigli di Stato conferma la correttezza dell’operato del sindaco.
Una buona notizia per tutti coloro che si stanno adoperando per arginare la preoccupante e massiccia diffusione di apparecchi da gioco automatici.
Compito delle istituzione è regolamentare il fenomeno e tutelare il più possibile le fasce deboli della popolazione, particolarmente esposte al rischio di cadere nel gioco d’azzardo patologico.
 

Il comunicato del Comune di Lecco

Ancora uno sforzo sul gioco d’azzardo

26 dicembre 2013 di fabio pizzul

Vi avevo già ampiamente parlato della proposta di legge sul contrasto alle ludopatie approvata dal Consiglio regionale nell’ottobre scorso. Ora è opportuno tornare sul tema, anche in considerazione dell’assurdo tentativo, poi sventato, di inserire nella legge di stabilità meccanismi penalizzanti per gli enti locali che non favoriscano le slot.
Diventa ancora più importante che il parlamento si pronunci esplicitamente sul tema e la “Proposta di legge di iniziativa popolare per la tutela della salute degli individui tramite il riordino delle norme vigenti in materia di giochi con vincite in denaro – gioco d’azzardo” proposta, fra gli altri, da Legautonomie può essere la strada giusta.

Il testo della legge continua a leggere »