Archivio tag: calcio

Ciao, Mondo

29 marzo 2018 di fabio pizzul

Se ne va uno dei rappresentanti più autentici di uno sport attento all’uomo e capace di mettere al centro i valori della lealtà, del rispetto e dell’attenzione ai più deboli. Emiliano Mondonico, storico allenatore di grandi club come Atalanta e Torino, ha dovuto arrendersi a un tumore che lo aveva pesantemente colpito da sette anni a questa parte. continua a leggere »

Altro Pallone, un premio per riflettere sui problemi dello sport

18 gennaio 2016 di fabio pizzul

“Alessandro Lucarelli ha deciso di non abbandonare la sua squadra dopo il fallimento della società. Siamo profondamente convinti che scelte controcorrente come questa possano essere esempi positivi e capaci di incidere nelle modalità di fare sport, soprattutto dei più giovani”.
Con questa motivazione la giuria presieduta da Gianni Mura ha consegnato al capitano del Parma il premio AltroPallone.
È stato consegnato, nella sede della Cittá Metropolitana di Milano, anche il premio SPace, andato ad Assist, Associazione delle Atlete Italiane che lotta per le pari opportunità nello sport professionale. continua a leggere »

L’idea del comune di Como: “Caro tifoso, ti invito al museo”.

4 settembre 2015 di fabio pizzul

Da Como arriva una bella idea per favorire il turismo culturale collegato alle trasferte per seguire le squadre di calcio di Serie B.
L’assessore allo Sport- Cultura-Turismo del Comune di Como, Luigi Cavadini, ha inviato in questi giorni una lettera ai colleghi delle città che affronteranno il Como nel campionato di serie B, per proporre ai tifosi la possibilità di un ingresso a prezzo ridotto ai Musei Civici. continua a leggere »

Altropallone 2014: lo sport che fa bene da Nairobi a Torino

26 gennaio 2015 di fabio pizzul

Bruno Cerella, guardia dell’EA7 Milano, ha ricevuto oggi il 18° premio Altro Pallone.
Con lui, per il premio S-pace, è stata premiata anche l’ASD Onlus “Balon Mundial” di Torino.
Alla presenza dell’assessora allo sport di Milano Chiara Bisconti e del vicesindaco della Città Metropolitana Eugenio Comincini, il presidente della giuria Gianni Mura ha sottolineato come l’appuntamento annuale con l’Altro Pallone sia un modo concreto per dare spazio alla funzione sociale dello sport che troppo spesso viene dimenticata dai grandi mezzi d’informazione.
Il sito ufficiale di Altropallone
continua a leggere »

Un minuto di silenzio per i ragazzi di Mosul

20 gennaio 2015 di fabio pizzul

Rilancio volentieri una bella proposta del collega consigliere regionale bresciano Gianni Girelli.

“Quanto avvenuto a Mosul, in Iraq, è orribile. Non ci sono altre parole per definire il massacro di tredici ragazzini solo perché stavano guardando una partita”. Lo dice Gian Antonio Girelli, consigliere regionale del Pd e presidente della Commissione speciale Antimafia, a proposito del massacro di alcuni giovanissimi tifosi, di cui si è avuta notizia solo oggi, da parte dell’Isis. I ragazzini sarebbero stati colpevoli di aver guardato la partita della loro nazionale contro la Giordania, nell’ambito della Coppa dell’Asia, contro le leggi della sharia.

“C’è troppo silenzio attorno a questi massacri: quando accadono non si riempiono le piazze e non si lanciano appelli per protestare contro queste aperte violazioni di ogni diritto e ogni libertà – commenta Girelli, che come presidente della Commissione Antimafia sta portando avanti una battaglia per la legalità a tutti i livelli –. Perciò, sarebbe significativo se, al prossimo turno, la Figc facesse osservare prima di tutte le partite in programma un minuto di silenzio per ricordare i ragazzi di Mosul e riaffermare che i principi di libertà valgono sempre e per tutti”.

Violenza negli stadi: ok della Camera al decreto. E se il calcio imparasse un po’ dal volley…

13 ottobre 2014 di fabio pizzul

Come segnala l’on. Paolo Cova nel suo puntuale resoconto sull’attività parlamentale, la Camera ha approvato in data 9 ottobre il decreto legge 119/2014 sulla violenza negli stadi. Un ulteriore sforzo legislativo per contrastare quella che è diventata una vera e propria piaga sociale con costi molto rilevanti per la collettività.
Tra le misure introdotte, un inasprimento dei DASPO (i provvedimenti di allontanamento dagli stadi per i tifosi violenti), la possibilità di intervenire anche su atti commessi all’estero e un contributo a carico delle società per i costi della sicurezza.
Dopo il bello spettacolo offerto nei giorni scorsi dai tifosi del volley, speriamo che anche gli appassionati di calcio possano riappropriarsi di stadi troppo spesso ostaggio di violenti di ogni genere. continua a leggere »

Ancora sullo sport: i numeri sono importanti e vanno usati per riflettere…

3 agosto 2014 di fabio pizzul

Torno volentieri sullo sport in Lombardia, a partire da alcuni numeri che è bene precisare per comprendere meglio i valori in gioco e le scelte fatte dalla Giunta Maroni. Il punto di partenza, anche per i numeri, è l’Accordo di Programma Quadro per lo sviluppo e il rilancio dello Sport in Lombardia, sottoscritto il 13 settembre 2013. accordo quadro sport lombardia set 2013

continua a leggere »

Mona mi che te fasso zogar

1 settembre 2013 di fabio pizzul

SAMSUNGHo visitato oggi (quasi fuori tempo massimo) la mostra di Palazzo Reale “Quelli che… Milan Inter 1963. La leggenda del Mago e del Paron”. Devo fare davvero i complimenti a Gigi Garanzini che l’ha ideata e curata, offrendo un gradevolissimo spaccato della vita milanese degli anni ’60. Molto efficaci anche i ritratti dei due tecnici protagonisti dell’epopea di Milano e Inter, il Paron Nereo Rocco e il Mago Helenio Herrera.
La mostra rimarrà aperta fino al prossimo 8 settembre. A chi ha qualche ora libera la consiglio davvero. continua a leggere »

Se ne è andato l’artista del calcio

23 giugno 2012 di fabio pizzul

Un disegno del nov 2003

Pochi di voi sapranno chi è, ma moltissimi avranno apprezzato i suoi disegni.
Per anni ha illustrato i gol del campionato sulla Gazzetta o ha realizzato strips per le più famose riviste a fumetti.
Ma fu proprio con il calcio che Giuliano Giovetti trovò la sua dimensione, prima come talentuoso attaccante (giocò anche nel Torino), poi come geniale illustratore delle azioni più belle in tempi in cui la computer grafica era ancora una sorta di sogno fantascientifico.
Giovetti se ne è andato ieri, venerdì 22 giugno, a Milano.
Voglio ricordarlo così, per il suo garbato, silenzioso egentile contributo alla cultura sportiva del nostro Paese, quando non ci si accapigliava in trasmissioni sempre più sguaiate, ma si apprezzava la bellezza del calcio, proprio quella che Giovetti ebbe la capacità di fissare nelle sue tavole. continua a leggere »