Caos Dote Scuola, la Regione deve spiegazioni ai cittadini

18 giugno 2018 di fabio pizzul

Più di quattro ore di coda allo Spazio Regione di palazzo Pirelli per presentare la domanda di richiesta della dote scuola e nessuna certezza di riuscire a farlo. Oggi alle 12 scadeva il termine per la presentazione delle domande di richiesta della dote scuola, una forma di sostegno economico destinato agli studenti di scuole statali e paritarie. Il sistema informatico, gestito da Lombardia informatica. Da giorni, però, il sistema funziona a singhiozzo, questo ha impedito a molti di presentare la domanda on line e li ha costretti a presentarsi direttamente allo Spazio regione, dove da giorni si formano code infinite. Anche oggi il sistema si è bloccato più volte , con il risultato che alle 12 erano state evase solo 55 domande. In extremis l’orario è stato prorogato, ma moltissimi non sanno ancora se riusciranno a presentare la domanda.
Non è accettabile che centinaia di famiglie, in molti casi disagiate, che contavano su questo sostegno e che hanno sopportato code estenuanti per ottenerlo, rischino di rimanerne prive per una procedura informatica che sempre più spesso mostra inadeguatezza e inefficienza. La Regione deve spiegare le ragioni di un così grave disservizio e deve porvi al più presto rimedio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *