Abbiamo perso. Andiamo avanti. Per la Lombardia.

6 marzo 2018 di fabio pizzul

La Lombardia dei prossimi 5 anni sarà guidata da Attilio Fontana, presidente di una coalizione di centrodestra a guida sempre più leghista. L’avventura di Giorgio Gori è finita a 20 punti percentuali di distanza dal vincitore.
Per quanto mi riguarda, con le 6614 preferenze ottenute a Milano e provincia, vengo riconfermato consigliere regionale anche nella prossima legislatura. Purtroppo ancora di minoranza.

Grazie a chi mi ha sostenuto e anche sostituito, visto che l’ultima settimana l’ho passata in ospedale per un incidente in moto.
Non ho capito molte cose dell’ormai conclusa campagna elettorale, ma pazienza.
Avevo sperato in un esito diverso: i lombardi hanno scelto per l’ennesima volta l’usato sicuro del centrodestra.
Come PD e centrosinistra continuiamo a parlare di Modello Milano, ma l’impressione è che funzioni solo all’interno della cerchia dei Navigli e che, fuori, il mondo vada in altra direzione. Che facciamo, lo fermiamo e gli spieghiamo che sta sbagliando o proviamo a capire perchè non risuciamo proprio ad intenderci con i cittadini lombardi?
Il PD per l’ennesima volta non ha fatto campagna elettorale come partito, affidandosi al candidato presidente e ai candidati consiglieri in lista. Credo che sia mancata una proposta forte per la Lombardia da mettere in alternativa alla visione di un centrodestra che non ha più molto da dare alla regione, ma continua a gestire e occupare il potere da troppi anni.
Un peccato.
Anche se con il vento che è soffiato a livello nazionale, forse, non si poteva fare granchè di più.
Ora ricominciamo. Spero di poter contare sul vostro appoggio.
Il viaggio de “La mia Lombardia” continua e si fa, anzi, più lungo.

4 commenti su “Abbiamo perso. Andiamo avanti. Per la Lombardia.

  1. Andrea Lawndel

    Duecento report della X legislatura regionale nella mia casella di posta elettronica sono la migliore testimonianza della validità della sua azione. Sono lieto di essere stato tra quei 6614. Una pronta guarigione e altri cinque anni di buon lavoro!

    Replica
  2. Roberto Nobile

    Piccolo contributo: 4 voti dalla mia famiglia. Coraggio, si va avanti nonostante il clima. Tantissimi auguri anche per la tua ripresa fisica.
    Un abbraccio friulano da tutti noi

    Replica
  3. Emilio

    Complimenti a Fabio Pizzul per il significativo risultato personale raggiunto pur nel mezzo dello tsunami elettorale.
    Al riconoscimento è, però, necessario, aggiunger una osservazione: andare avanti non è sufficiente, è necessario scegliere una direzione.
    Un PD che ottiene risultati nei centri cittadini e scompare nelle periferie; un PD votato dagli ultra 60nni e abbandonato dai giovani sta sbagliando direzione. Drammaticamente. A mio modesto avviso, per un cattolico, operare perché il partito cambi direzione è conditio sine qua non per rimanervi. In questi ultimi anni troppi di noi si sono accontentati di salire sul carro del segretario politico, perché sembrava vincente, hanno rinunciato ad una seria analisi politica ed hanno finito per contribuire alla semi-scomparsa del partito. Il gruppo milanese, purtroppo, è tra questi. E si è assunto una responsabilità grave.

    Emilio

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *