Prendersi cura del creato per evitare sofferenze e tragedie

1 settembre 2017 di fabio pizzul

Si celebra oggi la Giornata mondiale di preghiera per il creato, una ricorrenza che in Italia è stata ufficialmente istituita nel 2006.
In occasione della Giornata papa Francesco e il patriarca ortodosso ecumenico Bartolomeo hanno firmato un messaggio in cui invitano i fedeli cattolici e ortodossi alla preghiera per il creato e a comportamenti che possano custodire e salvaguardare l’ambiente in cui viviamo.

In un tempo di profondi cambiamenti climatici e di eventi naturali estremi (non ultimi l’alluvione in Sierra Leone e l’uragano Harvey), non ci si può limitare a imprecare contro la natura, vanno messi in atto comportamenti e politiche in grado di promuovere uno sviluppo integrale e sostenibile. Il deterioramento del nostro pianeta, ricordano Francesco e Bartolomeo, finisce per colpire soprattutto i più poveri.
Dal messaggio, oltre che un invito alla preghiera nella giornata di oggi, giunge anche un appello affinché ciascuno si interroghi sulla propria responsabilità e il proprio contributo nella sfida per custodire il mondo in cui viviamo.

Il testo completo del messaggio

Una sollecitazione forte anche per chi fa politica, perché il tema ambientale non sia relegato in un angolino dei propri programmi o venga lasciato ali specialisti, ma diventi un elemento fondamentale per promuovere la qualità della vita e la felicità di tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *