In Lombardia salta la maggioranza sull’Europa

1 marzo 2017 di fabio pizzul

La maggioranza lombarda non riesce a trovare una posizione comune sull’Europa. Tra mancanze del numero legale (per l’assenza della Lega), astensioni e non partecipazioni al voto, diverse commissioni consiliari non sono riuscite a votare il parere sul documento europeo per il 2017.
Un pessimo spettacolo che la dice lunga sull’affidabilità di una maggioranza che non si rende conto che, senza l’Europa, la Lombardia rischia di passare guai seri.

In Consiglio regionale si sta discutendo di Europa in vista dell’annuale sessione in cui si è chiamati a fornire il parere sul programma annuale della Commissione Europea e a verificare lo stato di attuazione in Lombardia dei diversi progetti europei.
La Lega, su indicazione del suo leader nazionale Matteo Salvini, ha deciso di non partecipare alla discussione per marcare la propria contrarietà all’Europa. Se fosse conseguente, Salvini dovrebbe rinunciare al suo seggio a Bruxelles…
Forza Italia e Lombardia Popolare sono rimaste dunque sole nel percorso della sessione europea, visto che anche Lista Maroni e Fratelli d’Italia hanno deciso di astenersi per non urtare troppo la suscettibilità del maggiore azionista di Maroni.
Noi della minoranza, a questo punto, pur avendo iniziato i lavori delle varie commissioni con le migliori intenzioni di contribuire alla discussione e all’elaborazione di possibili proposte alla Commissione Europea in ordine al suo programma annuale, non abbiamo potuto far altro che prendere atto della frattura all’interno della maggioranza su un tema così importante. Ci siamo dunque a nostra volta astenuti.
Il Consiglio regionale lombardo, per il momento, non è dunque in grado di fornire un suo parere sul programma di lavoro della Commissione Europea.
Ai leghisti di varia estrazione e natura l’Europa non piace proprio, salvo poi accettare ben volentieri gli oltre 3 miliardi di euro che da qui al 2021 arriveranno da Bruxelles per la Lombardia in soli fondi strutturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *