Killer di Berlino ucciso a Sesto San Giovanni: grazie alle forze dell’ordine e no a inutili polemiche e divisioni

23 dicembre 2016 di fabio pizzul

Come ha giustamente dichiarato il segretario regionale PD Alessandro Alfieri, serve “un plauso alle forze dell’ordine per il lavoro fatto questa notte a Sesto San Giovanni con l’uccisione del killer di Berlino e, in generale, per il contrasto al terrorismo internazionale”.
Oltre a formulare i doverosi auguri di pronta guarigione al poliziotto ferito, dobbiamo essere consapevoli che il nostro Paese non può certo essere considerato esente da rischi e che è importante coinvolgere tutti nell’opera di intelligence e prevenzione, giá molto avanzata qui da noi in Italia e da rafforzare in collaborazione con tutti gli altri Paesi europei. La sparatoria di questa notte eleva anche il rischio di ritorsioni nei contronti dell’Italia. Come ha detto il Presidente del Consiglio Gentiloni, dobbiamo essere tutti uniti nella condanna del terrorismo e nel tentativo di prevenire possibili attentati.
Per questo suona ancora più assurda la presa di posizione contro la comunitá islamica di cui si è resa protagonista ieri la maggioranza regionale con l’approvazione di una mozione urgente contro i luoghi di preghiera islamici. Non possiamo che essere d’accordo riguardo la lotta contro l’illegalitá, ma i fedeli musulmani che rispettano le regole hanno il diritto di poter contare su luoghi di preghiera autorizzati e controllati. La pervicacia con cui il centrodestra continua a negare questo diritto non può far altro che alimentare le tensioni e rendere più difficioltosa la collaborazione con le realtá islamiche presenti sul nostro territorio. Una rete di prevenzione attenta ed efficace credo non possa fare a meno della collaborazione di tutti. Le istituzioni hanno la responsabilitá di favorire questa collaborazione e di evitare polemiche inutili e dannose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *