Parità di genere con scivolate sessiste

22 novembre 2016 di fabio pizzul

Le donne? Preferiscono stare a casa con i figli e la famiglia. Per questo non accettano di fare gli straordinari e guadagnano meno degli uomini.
Parola del capogruppo leghista in Consiglio regionale che così si è espresso mentre dichiarava il voto favorevole del proprio partito a una legge, proposta 3 anni fa dal PD, che non fa altro che recepire una norma nazionale che dispone la parità di genere per le nomine negli organismi degli enti collegati al sistema pubblico.

Le affermazioni del capogruppo Romeo hanno suscitato immediate proteste da parte delle consigliere regionali.
Il presidente dell’aula Raffaele Cattaneo ha poi interrotto la seduta a causa della prolungata contestazione della consigliera M5S Silvana Carcano.
Lo stesso capogruppo Romeo ha avuto un battibecco anche con la consigliera leghista Donatella Martinazzoli.
La consigliera Laura Barzaghi, intervenuta per annunciare il voto positivo del PD sul provvedimento, ha bollato le dichiarazioni del capogruppo leghista come “Discorsi ottocenteschi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *