Orti scolastici: qualche dettagli in più sui fondi, ma bisogna fare in fretta!

18 novembre 2015 di fabio pizzul

Sono stati finalmente approvati dalla Giunta Regionale i “Criteri per l’assegnazione a Comuni, Istituti Scolastici ed Enti Gestori di Aree Protette di fondi per la realizzazione degli Orti di Lombardia” ed il relativo modulo di domanda. La legge prevede contributi per la realizzazione di orti didattici, orti collettivi, orti urbani e orti sociali periurbani. Qui di seguito vi offro qualche indicazione per la richiesta dei contributi (ringrazio Giusy Galeazzi per la preziosa collaborazione su questa “partita”.

Segnalo in particolare che:
. a causa delle limitate risorse, il cofinanziamento sarà previsto solo per orti di nuova realizzazione;
. i progetti potranno riguardare anche ampliamenti di interventi già esistenti, purchè l’area di ampliamento non sia di dimensioni inferiori a quelle minime indicate nell’avviso;
. le domande di accesso al contributo regionale dovranno essere trasmesse in formato cartaceo in busta chiusa e indirizzato a Regione Lombardia – Direzione Generale Agricoltura – U.O. Sviluppo, innovazione e promozione delle produzioni e del territorio “Orti di Lombardia” ai protocolli regionali federati.

In particolare, per quanto riguarda gli orti didattici si evidenzia che al punto 3.1 dei criteri è previsto quanto segue:
– Gli Istituti comprensivi devono elaborare progetti di durata almeno triennale;
– Ogni Istituto Comprensivo può realizzare anche più orti didattici da sviluppare nei diversi plessi scolastici che ne fanno parte. Il contributo non potrà in ogni caso superare i 1.800 Euro.

Non possono beneficiare i soggetti che per il medesimo progetto abbiano già usufruito di altre misure di sostegno (per es. le scuole che hanno ottenuto l’orto con il bando d.d.U.O n. 10775/2014 “Avviso pubblico per la selezione di progetti inerenti l’orto didattico negli Istituti scolastici pubblici della Lombardia”).

Le domande e la documentazione di corredo potranno essere inoltrate a partire dal giorno 23 novembre 2015 e dovranno pervenire entro e non oltre il 30 novembre 2015.

E’ bene comunque leggere attentamente le disposizioni allegate qui di seguito

Un commento su “Orti scolastici: qualche dettagli in più sui fondi, ma bisogna fare in fretta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *