Diario di Expo del 26 agosto – Un concerto verticale per ricordare l’11 settembre

26 agosto 2015 di fabio pizzul

Tra le tante iniziatice collegate ad Expo mi permetto oggi di segnalarvene una molto particolare che si terrà a Crema (CR) il prossimo 11 settembre.
Si tratta di un evento musicale che intende fare memoria delle vittime dell’attentato delle Torri Gemelle a New York cui, tra l’altro, proprio in queste ore si è aggiunta anche Marcy Borders, 42 enne conosciuta come “dust lady” perché fu immortalata in una foto coperta di cenere.
Per l’occasione sarà eseguita la Messa da Requiem di Wolfang Amadeus Mozart, opera K 626 in Re minore, da parte dell’orchestra e del coro “LaVerdi” di Milano, direttore Ruben Jais, presso l’esterno della Basilica di Santa Maria della Croce in Crema con il patrocinio del Consiglio della Regione Lombardia.
La manifestazione è promossa dal Comune di Crema, dalla Diocesi e dalla Parrocchia di Santa Maria della Croce ed è suggestivamente denominata “CONCERTO VERTICALE” in quanto solisti, coristi e orchestrali si disporranno su vari piani delle logge esterne della basilica formando una coreografia verticale, unica nel suo genere.
L’evento s’inquadra nell’ambito di Expo2015 con l’intenzione di far conoscere una delle più significative opere architettoniche rinascimentali del territorio lombardo che è la basilica di Santa Maria della Croce (1490-1500), già indicata come wonderful-Expo.
L’opera è stata progettata dall’arch. Giovanni Battagio collaboratore del Bramante, ispirandosi a disegni di Leonardo da Vinci: il Battagio infatti era in contatto con Leonardo che ne cita il nome nel Codice Atlantico e il noto critico Ermanno Arslan suppone suggerimenti leonardeschi per la basilica cremasca (E. Arslan, L’Architettura milanese nella seconda metà del ‘400, in Storia di Milano 1956, p. 667).
Il concerto, in programma per l’11 settembre, mentre commemora l’attentato alle Torri Gemelle, si propone come un’iniziativa di pace all’interno del grande evento dell’Expo che favorisce l’incontro fra tutti i popoli e le culture nel segno del cibo e della solidarietà e che ha una forte valenza antropologica di comunione.
Per maggiori informazioni consultate, nei prossimi giorni, il sito del comune di Crema
http://www.comune.crema.cr.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *