Diario di Expo del 22 luglio – Menagrama e Trenincorsa per promuovere l’immagine della Lombardia

22 luglio 2015 di fabio pizzul

Continua l’epopea di Pianeta Lombardia.
Venerdì 24 luglio, si svolgerà il secondo appuntamento live organizzato dall’assessorato alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia.
Nel primo concerto, guarda caso, venerdì 17, si erano esibiti i Menagrama e non ci poteva essere modo migliore per sfidare la superstizione.
Questa volta toccherà ai Trenincorsa (che sia un invito all’assessore Sorte a far circolare meglio i treni in Lombardia?), gruppo folk di Varese nato nell’ottobre 2001 da un’idea di Matteo Carassini, voce e chitarra acustica, in collaborazione con il fisarmonicista Giovanni Bruno e il percussionista Fabio Ferrari.
L’assessore Cappellini si è premurata di dire che sta riempiendo di cultura Pianeta Lombardia, verrebbe da dire che non ci voleva poi molto a riempire il grande vuoto della presenza lombarda ad Expo e che i concerti dei gruppi locali lombardi selezionati da Davide Van de Sfroos riscattano solo in parte le brutta figura della regione ospitante che non è stata in grado di proporre un padiglione all’altezza delle attese e delle proprie grandi potenzialità.
Sarà anche bello offrire una vetrina ai giovani talenti musicali lombardi cui va tutta la stima e il sostegno possibile, ma la sensazione è che sia un’iniziativa tardiva, un po’ autoreferenziale e sostanzialmente in linea con il basso profilo che Pianeta Lombardia ha proposto fin dall’inizio di Expo.
Un altro esempio?
L’incontro-lettura con i giovani scrittori lombardi, proposto in un sabato di fine giugno, sarà stato anch’esso un successo, ma non è neppure comparso nel programma degli eventi di giornata di Expo. L’importante è accontentarsi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *