Dote sport: se i comuni non si muovono…

13 luglio 2015 di fabio pizzul

Lo scorso 19 giugno la Giunta ha approvato i criteri e le modalità per l’attuazione della “Dote sport”. Per il 2015/2016 sarà distribuito 1 milione di euro alle famiglie con bambini e ragazzi compresi tra i 6 e i 17 anni compiuti.
Il PD aveva votato contro questa misura per il limite di 5 anni di residenza imposto dalla Lega, ma c’è anche un aspetto organizzativo che non va sottovalutato: l’erogazione avverrà attraverso la mediazione dei Comuni che, a partire dalla fine di luglio, dovranno registrarsi attraverso il sito SIAGE.

Saranno ammesse solo le famiglie che rispondono ai seguenti requisiti
• almeno uno dei due genitori, o tutore, è residente in Lombardia da non meno di cinque anni;
• il valore ISEE all’atto di presentazione della domanda non è superiore a euro 20.000.
La “Dote Sport” verrà concessa quale contributo sulle spese sostenute per la frequenza da parte dei figli minori, nel periodo settembre 2015 – giugno 2016, a corsi o attività sportive che:
• prevedano il pagamento di quote di iscrizione e/o di frequenza;
• abbiano una durata continuativa di almeno sei mesi;
• siano tenuti da associazioni o società sportive dilettantistiche scelte dalle famiglie nel Registro Coni o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva.
Il valore massimo del contributo sarà di 200 euro.
Entro la fine di luglio sarà pubblicato un avviso pubblico con l’obiettivo di raccogliere le manifestazioni di interesse dei Comuni per il supporto nella gestione dell’iniziativa.
I Comuni che intenderanno aderire, in forma singola o associata, supporteranno le famiglie nella fase di presentazione della domanda e per la gestione operativa della misura.
Se il vostro Comune non avrà aderito alla procedura non sarà possibile per voi ottenere la Dote.
L’adesione dei Comuni potrà essere presentata, a partire da fine luglio, attraverso l’applicativo informatico SIAGE, all’indirizzo www.agevolazioni.regione.lombardia.it, dove è già possibile registrarsi e profilarsi.

2 commenti su “Dote sport: se i comuni non si muovono…

  1. noramuaythai

    Thanks for ones marvelous posting! I genuinely enjoyed reading it,
    you may be a great author. I will make certain to bookmark your blog and will often come back at some point.

    I want to encourage that you continue your great work, have a nice evening!

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *