Diario di Expo del 21 giugno – bastava solo un po’ di pazienza

21 giugno 2015 di fabio pizzul

Nel giorno del national day francese, con la visita di Holland ad Expo, mi concentro su una piccola, ma indicativa banalitá.
In data 4 maggio avevo fatto richiesta di acquistare on line un abbonamento stagionale per Expo, così da poter consentire a un mio collaboratore l’ingresso libero al sito.
All’atto della richiesta, mi fu detto che sarei stato contattato entro 4 giorni lavorativi.
Ebbene, solo questa mattina alle 11.20 circa ho ricevuto la chiamata della segreteria di Expo per completare l’acquisto del season ticket.
Sono passati 47 giorni e, più o meno, 40 giorni lavorativi: volete dire che avevo letto male e che non c’era da attendere 4, ma 40 giorni di lavoro?
Nel frattempo, il mio collaboratore ha acquistato l’abbonamento presso una delle biglietterie di Expo diettamente al sito.
E sì che le procedure on line dovrebbero velocizzare le pratiche e semplificare la vita alle persone!
Poco male, ma questa banalitá è l’ennesima conferma di come si sia arrivati in affanno all’appuntamento con Expo. Il primo mese e mezzo, probabilmente, meglio non poteva andare, ma figuratevi come poteva andare se ci fossimo davvero preparati per tempo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *