Diario di Expo 5 maggio

5 maggio 2015 di fabio pizzul

Il primo week end di Expo vale quasi 30 milioni di Euro.
Lo afferma in una nota la Camera di Commercio di Monza e Brianza che identifica questa cifra grazie all’indotto aggiuntivo per i settori dell’accoglienza e della ricettività a Milano, in Brianza e sul Lago.
Il giro d’affari aggiuntivo srebbe legato ai flussi turistici dei visitatori dell’Esposizione Universale di Milano. In particolare, è di oltre 12 milioni di Euro il valore stimato in più per l’effetto Expo riguardante l’indotto di bar e ristoranti, compresi quelli dentro il sito espositivo, mentre ad alberghi e simili vanno 1,6 milioni di Euro. Lo shopping vale 7,5 milioni di Euro e i trasporti 2,2 milioni di Euro.

Numeri interessanti, difficili da verificare, ma sicuramente confortanti dal punto di vista dell’impatto di EXpo sull’economia lombarda.
Personalmente ha avuto modo di verificare come domenica le vie del centro di Milano fossero molto affollate, soprattutto lungo l’asse Castello-Duomo e nella zona compresa tra San Babila, Galleria e piazza della Scala.
Lo stesso mi è stato riportato riguardo la situazione di Como, complici anche il ponte e il tempo migliore rispetto alle previsioni.

Per quanto riguarda il sito Expo, continuano le segnalazioni di problemi riguardo le segnalazioni per raggiungere gli ingressi, soprattutto per chi decide di utilizzare l’automezzo privato.
Il consiglio migliore rimane quello di utilizzare i mezzi pubblici.

Per quanto riguarda i biglietti di ingresso, i primi giorni mi pare indichino come molto conveniente, almeno per chi abita nelle zone vicine ad Expo, il biglietto serale che permette l’ingresso dalle 19 alle 23 al prezzo di 5 euro. mi pare un’ottima soluzione per chi voglia visitare più volte il sito. Con un unico dubbio: i padiglioni saranno davvero aperti fino alle 23? Sulla carta sì, nella pratica è meglio verificare. Vi farò sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *