In regione si doveva parlare di formazione e lavoro, ma…

26 marzo 2015 di fabio pizzul

Si discute di formazione e lavoro in Consiglio regionale. Temi importanti, direte voi. E ne convengo. Tanto più che il Pdl 241, di iniziativa della Giunta, va a toccare alcune delle più importanti leggi regionali sul lavoro e sulla formazione.
Ma nella seduta congiunta delle commissioni Istruzione e Lavoro…

Palazzo Pirelli, giovedì 26 marzo 2015, ore 14.05.

Riunione congiunta delle commissioni IV e VII per iniziare l’esame del progetto di legge “Qualità, innovazione, internazionalizzazione nei sistemi di istruzione, formazione e lavoro in Lombardia”.

Iniziando la seduta il presidente della VII commissione Luca Ferrazzi annuncia di aver già provveduto a nominare come proprio relatore il consigliere di Forza Italia Luca Marsico.

Il presidente della commissione IV, il leghista Angelo Ciocca, non la prende bene e accusa il collega Ferrazzi (Lista Maroni) di aver compiuto uno sgarbo istituzionale per non aver concordato la nomina congiunta del relatore.

Breve momento di impasse con i commissari presenti che, attoniti, tentano di capire che cosa stia succedendo.
Il relatore designato dalla VII commissione Marsico mette a disposizione la sua nomina per tentare di stemperare la tensione.

Riprende la parola il presidente Ciocca che chiede una sospensione dei lavori per una riunione degli uffici di presidenza delle due commissioni.

La pausa si prolunga per circa 20 minuti.

Al termine, il presidente Ferrazzi annuncia che verrà richiesto un parere ufficiale all’Ufficio di Presidenza del Consiglio per capire come si debba procedere.
Sono passati 40 minuti dall’inizio della riunione congiunta delle due commissioni e con una trentina di consiglieri regionali presenti.

La seduta si conclude così, senza che nulla sia stato deciso e dopo aver assistito a un vero e proprio scontro istituzionale su… Il nulla!
Se ne parlerà la settimana prossima.

E’ il Consiglio regionale dell’era Maroni, cari miei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *