CONI Lombardia: una crisi da risolvere per il bene dello sport

19 febbraio 2015 di fabio pizzul

Da lunedì scorso il Coni Lombardia è virtualmente senza guida. Le dimissioni di sei consiglieri hanno, di fatto, sfiduciato l’attuale presidente regionale Pierluigi Marzorati. Ora si attendono le decisioni del Coni nazionale con un eventuale commissariamento in vista di future elezioni. Una situazione che secondo Fabio Pizzul, consigliere regionale del Pd e capogruppo in VII Commissione Sport, non potrà durare a lungo.

Non intendo entrare in questioni interne al Coni, ma sottolineo come sia importante garantire stabilità allo sport lombardo soprattutto in un periodo come quello che ci sta di fronte: durante Expo lo sport potrà dare un contributo fondamentale alla buona riuscita della manifestazione.

Mi auguro che il dissidio interno all’organismo di governo dello sport lombardo possa trovare una composizione: il mondo dello sport non si può fermare e la passione delle centinaia di migliaia di praticanti, così come di coloro che come tecnici e dirigenti garantiscono quotidianamente queste attività, merita che si faccia tutto il possibile per restituire ai vertici del Coni la necessaria serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *