Non stiamo al loro gioco

12 gennaio 2015 di fabio pizzul

In queste ore si susseguono i commenti e le riflessioni su quanto accaduto a Parigi.
Alle ore di angoscia amplificate dalle estenuanti e interminabili ore di diretta multimediale, ha fatto seguito la straordinaria manifestazione di ieri con più di due milioni di persone che hanno percorso le strade della capitale francese per dire no ad ogni cedimento alla barbarie del terrore. Una manifestazione dalla grande potenza simbolica, amplificata anche dall’immagine dei leader politici uniti nella loro determinazione a dire no alla violenza.
Ora c’è da capire come il dolore e le emozioni di questi primi giorni si trasformeranno in comportamenti e azioni in grado di fare terra bruciata attorno a chi intende utilizzare il terrore come arma per una guerra contro i valori occidentale.

Rilancio per questo una riflessione comparsa sul sito dell’Azione Cattolica Italiana e firmata da Piergiorgio Grassi, direttore di Dialoghi, il periodico di approfondimento culturale promosso dalla stessa AC.
Non stiamo al loro gioco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *