Perché tutta questa fretta sull’ARCA?

22 aprile 2014 di fabio pizzul

Scade oggi alle 12, come ho già scritto nell’ultimo mio report settimanale, il termine per la presentazione dei curriculum per la posizione di Direttore generale dell’ARCA.
ARCA è la centrale di committenza di Regione Lombardia, operativa dall’ottobre del 2012, ha come obiettivo principale l’ottimizzazione della spesa regionale attraverso l’offerta di strumenti di e-procurement per migliorare le modalità di acquisto e le procedure di gara.
Nel 2013 Arca ha lanciato gare per un valore di 2,5 miliardi di € con un trend in netta crescita.
Uno strumento potenzialmente molto interessante per tutti gli enti locali della regione, visto che anche i comuni possono avvalersi delle sue prestazioni.
Nell’agosto del 2013 la Giunta ha deciso la trasformazione di ARCA in S.p.a..
Nello scorso mese di febbraio è stato nominato un nuovo consiglio di amministrazione ed è stato confermato il direttore generale.
Nell’aprile 2014 quest’ultimo è stato revocato e si è aperto il bando di selezione di cui parlavo all’inizio.
Visto che da ARCA passa la gran parte degli appalti e degli acquisti della regione, è importante che tutti questi passaggi vengano fatti secondo criteri di trasparenza e al di fuori di ogni possibile ombra o sospetto.
Per tenere alta l’attenzione su questa vicenda, ho presentato un’interrogazione alla Giunta con la quale chiedo chiarimenti sulle modalità di sostituzione del DG.
Al di là delle scelte che verranno fatte, la pressochè contestuale sostituzione di CdA e DG rischia di rallentare, se non bloccare l’attività dell’agenzia.
Speriamo che questo non accada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *