Le resistenze della Regione su Stamina

29 gennaio 2014 di fabio pizzul

Sul caso Stamina la Giunta Maroni ha annunciato un’inchiesta interna, coordinata da tre assessori, per chiarire quanto è accaduto agli Spedali Civili di Brescia. Come Pd avevamo chiesto un’indagine conoscitiva in Commissione Sanità, ma la maggioranza ha ritenuto che, al momento, fosse sufficiente quanto annunciato dal presidente Maroni. Non siamo d’accordo e continuiamo a chiedere un coinvolgimento della Commissione. Oggi il presidente Rizzi ha negato ogni possibile interlocuzione con l’assessore Mantovani presente durante la seduta per rispondere a interrogazioni su altre questioni, liquidando le richieste dell’opposizione. A questo punto, l’unica strada appare quella di procedere alla richiesta dell’istituzione di una commissione d’inchiesta sul caso Stamina. E valuteremo nelle prossime ore proprio questa ipotesi se il presidente di Commissione Rizzi non procederà con l’avvio dell’indagine in commissione.
Risulta, comunque, francamente difficile comprendere il perché di una così ostinata resistenza a una legittima richiesta di fare chiarezza su quanto è accaduto con il coinvolgimento della Commissione Sanità in cui tutte le forze politiche sono rappresentate. Limitarsi a un’indagine interassessorile pare davvero poco rispettoso. Sul caso Stamina rilancio volentieri una bella riflessione di Francesca Lozito comparsa sul sito www.vinonuovo.it. Francesca da mesi sta seguendo la vicenda bresciana e propone una chiave si lettura equilibrata e documentata. Accanto a chi ha creduto al pifferaio magico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *