Sui lavori per Expo

5 gennaio 2014 di fabio pizzul

Dopo una visita ai cantieri di Expo 2015 per verificare l’avanzamento dei lavori appaltati il ministro Lupi sul suo sito elenca le opere connesse che si faranno e che saranno assolutamente pronte per Expo.
Secondo quanto scritto dal ministro Lupi sono:

Brebemi con (1 miliardo e 867 milioni);
tangenziale Esterna di Milano (1 miliardo 899 milioni);
metropolitana 5 nel lotto Garibaldi San Siro (781 milioni);
metropolitana 4 di Milano (tratto per collegare la città all’aeroporto di Linate);
prolungamento linea M1 (205 milioni);
potenziamento della linea Gallarate-Rho;
metrotramvia Parco Nord-Desio-Seregno;
asse autostradale Rho-Monza (104 milioni);
il parcheggio di Cascina Merlata (53,2 milioni);
accessibilità a Malpensa (95 milioni);
Pedemontana.

Mi permetto qualche chiosa (a futura memoria):

Brebemi con (1 miliardo e 867 milioni) – vero, dovrebbe essere inaugurata nell’autunno 2014
tangenziale Esterna di Milano (1 miliardo 899 milioni) – sì, ma solo l’arco che collega A4 e Brebemi
metropolitana 5 nel lotto Garibaldi San Siro (781 milioni) – siamo sicuri che si arrivi davvero a San Siro?
metropolitana 4 di Milano (tratto per collegare la città all’aeroporto di Linate) – una fermata tra Linate e Porta Vittoria (se va bene)
prolungamento linea M1 (205 milioni) – Sì, fino a Monza Bettola (che poi è più Cinisello che Monza)
potenziamento della linea Gallarate-Rho – non dovrebbero esserci problemi
metrotramvia Parco Nord-Desio-Seregno – sperem!
asse autostradale Rho-Monza (104 milioni) – tutto da vedere, soprattutto per legittime perplessità enti locali a Paderno e a Baranzate
il parcheggio di Cascina Merlata (53,2 milioni) – e ci mancherebbe!
accessibilità a Malpensa (95 milioni) – si, ma con quali prospettive per lo scalo salvo i sei mesi di Expo?
Pedemontana – solo tre tronconi, per il resto cìè un enorme punto di domanda e la scadenza 2018

Il ministro Lupi non ha detto nulla di falso, ha solo omesso qualche piccolo dettaglio.

2 commenti su “Sui lavori per Expo

  1. Riccardo De Benedetti

    Mi scusi Pizzul, dopo la visita è stato diffuso un comunicato da parte del vicesindaco De Cesaris e dallo stesso Lupi nel quale tra le opere «strategiche» era segnalata esplicitamente la famigerata «via d’acqua» che attraverserà devastandoli tre parchi cittadini di Milano. Nel suo report manca qualsiasi cenno a questa opera inutile, costosa, ragionevole solo per il fatto di fornire all’azienda che la realizzerà, Maltauro, una svariata paccata di milioni. Qui trova il comunicato:
    «EXPO. DE CESARIS: “NESSUN FINANZIAMENTO SPRECATO PER OPERE, SU VIE D’ACQUA IMPEGNO CONDIVISO A MEDIARE CON COMITATI CITTADINI”
    Vicesindaco: “Le Vie d’Acqua sono un’opera strategica, che porterà l’acqua al sito di Expo e alla Darsena, e importante anche per l’agricoltura milanese”
    Milano, 4 gennaio 2014 – “L’incontro del gruppo di lavoro per Expo, che si è svolto oggi, è stato positivo. Con il commissario Giuseppe Sala, il Ministro Maurizio Lupi e la Regione si consolida sempre più la collaborazione tra gli enti e la determinazione a realizzare nei tempi stabiliti le opere essenziali per collegare il sito di Expo. Si prosegue nella linea di mantenere i finanziamenti sulle opere realizzabili, al fine di ottimizzare tutte le risorse ottenute ed evitare sprechi.
    Inoltre, fatto importante, è stata confermata la comune volontà di continuare il confronto, per altro già avviato dall’Amministrazione, con i comitati cittadini nell’ottica di trovare una soluzione di mediazione per la realizzazione del progetto delle Vie d’Acqua. Si tratta di un’opera strategica, che porterà l’acqua al sito di Expo e alla Darsena, ed importante anche per l’agricoltura milanese. L’8 gennaio ci sarà il prossimo incontro con i comitati per continuare nella mediazione”.
    Lo ha dichiarato la vicesindaco con delega all’Urbanistica Ada Lucia De Cesaris in seguito al giro di ricognizione, che si è svolto questa mattina, presso il sito di Expo.»
    Qui i motivi della protesta dei cittadini che abitano nelle aree interessate dall’intervento:
    https://www.facebook.com/groups/parcodellecave/
    e due considerazioni sulle dichiarazioni della De Cesaris. 1. non può definirsi strategica un’opera la cui funzionalità è garantita per non più di un anno, forse meno; 2 alla darsena porta acqua a sua volta sottratta per alimentare il sito Expo, a somma zero, quindi: che risulti il Naviglio non ha alcun bisogno di acqua… o no? 3. quanto all’agricoltura milanese, che dire? argomenti specioso? Quando mai la preoccupazione per le sorti dell’agricoltura ha mai indotto a interventi di canalizzazione aggiuntivi a quelli che storicamente hanno garantito l’attività agricola? A me non risultano e comunque è buffo che dopo averla distrutta l’amministrazione comunale cerchi di mantenerla in vita in questo modo.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *