Se la comunicazione è convincente solo a pagamento

2 luglio 2013 di fabio pizzul

imageTra il 21 e 29 giugno la Giunta Maroni ha speso 83.020 Euro per una campagna pubblicitaria sulle pagine locali di diversi quotidiani. 10 mila euro per la creativitá e 73 mila per l’acquisto spazi.
Di fronte a un question time del PD l’assessore Garavaglia afferma in aula che è una doverosa iniziativa per informare i cittadini di quanto sta facendo la regione.
A mio giudizio rimane una grave commistione tra comunicazione politica e comunicazione istituzionale, visto che presenta come ottenuti dei risultati solo attesi e auspicati e cisto che fa riferimento al programma elettorale di Maroni più che a delibere di Giunta o atti di consiglio.
Un dubbio: se la Giunta sente il bisogno di comunicare a pagameno, evidentemente si rende conto di non aver fatto atti sufficientemente concreti ed eidenti ai cittadini…
Un rischio (o un auspicio): su spese come questa la Corte dei Conti potrebbe accendere un piccolo riflettore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *