Incidente di percorso o segnale preciso?

1 luglio 2013 di fabio pizzul

Durante la discussione sul PRS (Programma Regionale di Sviluppo) in commissione IV è comparso un emendamento aggiuntivo da circoletto rosso.
Ecco il testo: “In ottica di ammodernamento degli strumenti a sostegno della competitività delle imprese lombarde si ritiene opportuno favorire le reti di imprese anche per l’internazionalizzazione, superando il sistema poco efficace dei voucher, introducendo meccanismi di defiscalizzazione per le imprese”.
Insomma, una vera e propria bocciatura di uno degli strumenti più cari all’amministrazione formigoniana, i voucher. La notizia è che l’emendamento in questione non è stato presentato dall’opposizione, ma dal consigliere del Pdl Malvezzi, dato in quota ciellina. Apriti cielo! Dopo un intervento a favore dell’emendamento da parte di un consigliere PD, è arrivata una pietosa manina che ha tracciato una riga sopra le parole “superando il sistema poco efficace dei voucher” ristabilendo la continuità con la vecchia amministrazione di centro destra.
Rimane il dubbio, si tratta di un incidente di percorso o di un preciso segnale all’interno della maggioranza. Se due indizi fanno una prova, la baruffa sulle nomine e questo emendamento farebbero propendere per l’ennesimo episodio di una guerra interna alla maggioranza che ha portato Maroni a dichiarare a “Repubblica” che se non si chiariscono le cose c’è il rischio del “tutti a casa”. Ma potremmo essere molto più banalmente di fronte a un’involontaria ammissione dell’ormai cronica incapacità di dare risposte credibili alle imprese lombarde.
Avviso ai naviganti: la Giunta Maroni non ha ancora stabilito quale debba essere la sua rotta…

Un commento su “Incidente di percorso o segnale preciso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *