La Corte dei Conti e i gruppi consiliari

13 maggio 2013 di fabio pizzul

La Corte dei Conti della Lombardia ha inviato comunicazione ufficiale riguardo le spese dei gruppi consiliari regionali per il 2012 considerate irregolari.
L’ammontare complessivo delle cifre contestate è pari a circa 1 milione di €. Come scriveranno probabilmente i giornali domani, si tratta di circa un terzo dei fondi che erano a disposizione dei gruppi per il 2012.
Se ci limitassimo a questo, la vicenda sarebbe davvero imbarazzante anche per il PD, ma è meglio guardare un po’ meglio dentro il dato complessivo.

Ecco il dettaglio:
Pdl 297.721,06
Pd 46.256,72
Lega 597.525,42
Udc 48.886,95
Idv 12.365,78
Pensionati 827,29
SeL 10.308,03.

Lascio a voi ogni considerazione, ma aggiungo un’ulteriore informazione riguardo la consistenza numerica dei gruppi della scorsa legislatura:
Pdl 29
Pd 21
Lega 14
Udc 3
Idv 3
Pensionati 1
SeL 2.

I numeri non sono ininfluenti.

Ma che cosa è stato giudicato irregolare dalla Corte dei Conti?
Praticamente tutti i pranzi e le cene.
Tutti i pernottamenti in regione (giá compresi dalla diaria).
Una parte dell’attrezzatura audio-video o informatica (quella non strettamente ed esplicitamente collegata a un utilizzo presso il gruppo).
Alcune pubblicazioni dei singoli consiglieri.
Tutti i taxi.

In conseguenza di questa delibera della Corte, al momento vengono bloccate le nuove risorse per i gruppi consiliari. In attesa di capire chi dovrá farsi carico della restituzione dei fondi spesi indebitamente.

P.S.
Non ho avuto contestazioni.

Un commento su “La Corte dei Conti e i gruppi consiliari

  1. Francesco

    Da elettore e militante da sempre vorrei sapere i nomi e gli importi contestati al PD. È un nostro diritto. W la trasparenza.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *