AIDS: la grande rimozione

1 dicembre 2012 di fabio pizzul

Giunge puntuale, come ogni anno, la Giornata mondiale contro l’HIV, ma non c’è più la mobilitazione mediatica di qualche anni fa, quando l’AIDS veniva unanimemente definita la peste del secolo. Sarà perché il secolo è cambiato, sarà perché la sieropositività (per fortuna) crea meno allarme sociale, sarà perché le terapie accompagnano in modo sempre più adeguato i malati con AIDS conclamata, sarà tutto questo, ma abbassare la guardia è miope e assurdo. In realtà il contagio da HIV è tutt’altro che scomparso e una minore consapevolezza non può fare altro che peggiorare la situazione.
In questi giorni sono in atto molte iniziative, ne segnalo una, promossa da Caritas Ambrosiana e dalla Pastorale Giovanile della Diocesi di Milano che mi pare particolarmente condivisibile e interessante:
AIDS: Getting to zero

Un commento su “AIDS: la grande rimozione

  1. brooklynasseater.tumblr.com

    A SSD is also a must, and 8GB of RAM might be a good idea as well.
    The cost of the two systems also amplifies the differences between the two; while gaming PCs can be extended over a wide range from
    low, mid and high range segments, enthusiast PCs are always high-end in definition and are quite expensive.
    eval(ez_write_tag([[300,250],’brighthub_com-medrectangle-2′]));.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *