L’esordio dei candidati alle primarie

21 novembre 2012 di fabio pizzul

Ho seguito ieri via streaming il primo confronto tra i quattro candidati alle primarie del Patto civico per la Lombardia.
Un incontro interessante, promosso da Cgil, Anpi, Libera, Legambiente, Cna, Forum terzo settore, Lega Coop, nel quale Ambrosoli, Biscardini, Di Stefano e Kustermann (in rigoroso ordine alfabetico, come peraltro sono stati fatti intervenire ieri) hanno ben impressionato per la loro voglia di mettersi in sintonia con i problemi esposti dai presenti e le loro istanze.

La cronaca di Repubblica sulla serata e quella del Corriere

In un aggettivo il mio giudizio (sommario) sulla serata dei quattro, il voto per tutti è ampiamente positivo:

Ambrosoli – entusiasta
Biscardini – alternativo
Di Stefano – concreto
Kustermann – battagliera

L’ideale è che ciascuno possa mutuare dagli altri un po’ di quello che gli è mancato, senza perdere del proprio.

Un paio di note di carattere generale che non vogliono suonare come critiche, ma come contributi a migliorare la prospettiva verso le primarie.
La prima: la maggior parte degli interventi si sono configurati come, non me ne vogliano coloro che li hanno proposti, piccoli comizietti per mettere in luce le proprie posizioni (nella maggior parte dei casi condivisibili) che come contributi o stimoli ai candidati.
La seconda: la sala era piena, ma di gente che comunque avrebbe già votato per il centro sinistra; il problema è quello di allargare il giro e recuperare voti al di fuori di quelli che possiamo già dare per certi. Altrimenti non si vince in Lombardia.

Complimenti agli organizzatori e ai candidati perché la prima uscita milanese mi è parsa comunque efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *