Questione di stile e… di ascensori

30 ottobre 2012 di fabio pizzul

Inizio pomeriggio complicato al Pirellone per chi doveva usare l’ascensore.
Nel blocco centrale ci sono 6 ascensori che portano dal 12° al 29° piano e garantiscono un veloce accesso ai diversi uffici. Nelle primissimo post pranzo si sono formati capannelli di  gente in impaziente attesa a causa dell’impossibilità di utilizzare tre dei 6 dispositivi. Perché?
E’ presto detto: due erano in manutenzione, il terzo era ad uso privato del governatore Formigoni.
Dovete sapere che il Celeste si è fatto riservare gli ultimi tre piani del palazzo per avere qualche ufficio di appoggio nei giorni di seduta del consiglio.
Oggi, anche se consiglio non c’era, aveva evidentemente necessità di utilizzare l’ufficio. E fin qui nulla di male. Qualcuno deve però spiegarmi perché abbia avuto la necessità di tenere bloccato un ascensore per averlo personalmente a disposizione per la salita e discesa privata da e per il 30° piano.
Vi risparmio i commenti di coloro che attendevano al piano terra.
Nulla di scandaloso, per carità, ma è tutta questione di stile che, spesso, diventa anche sostanza nel modo in cui si interpreta il ruolo di presidente.
Ma sì, lasciamogli pure qualche ultima piccola soddisfazione!

Un commento su “Questione di stile e… di ascensori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *