Tempo scaduto

10 ottobre 2012 di fabio pizzul

Appena ieri, nel corso di una riunione del gruppo PD qui in regione sostenevo la necessitá di creare le condizioni di un nuovo regionalismo che, affrancandosi dalla deriva gestionale affaristica di questi ultimi anni potesse riconsegnare un senso all’istituzione regione, Lombardia in particolare.

Oggi sono costretto a rivedere queste mie posizioni e a dire: non un minuto di più in questa situazione. Come è possibile sopportare che si parli persino di compravendite di voti con la ‘ndrangheta? Si puó pensare che tutto scivoli via come se nulla fosse, nella ostentata convinzione che siano solo infortuni personali di un assessore? Penso proprio di no. La legislatura ormai è finita, per credibilitá e per incapacitá di uscire da un circolo vizioso che ha troppe vie di fuga nel malaffare.

Si torni al voto prima possibile. Da oggi non c’è alternativa possibile. Lega e Pdl vogliono continuare? Lo facciano, ma senza di noi. Da qui a martedí, giorno della prossima seduta del consiglio, sapremo che cosa accadrá davvero il Lombardia.

Per dire con forza che siamo stufi, vi aspetto questa sera alle 18 in piazza Cittá di Lombardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *